Sollevato il cavallo di Cosimo I per il restauro

Distaccato dal basamento il monumento equestre del Giambologna in piazza della Signoria. L’ultima volta fu durante la II Guerra Mondiale

Sollevato il cavallo di Cosimo I per il restauro
Sollevato il cavallo di Cosimo I per il restauro

di Barbara Berti

Proseguono le opere di restauro ai gruppi scultorei di piazza della Signoria. È stato infatti distaccato e sollevato dal suo basamento marmoreo il cavallo bronzeo del monumento equestre a Cosimo I, opera del Giambologna. La delicata operazione è un’ulteriore tappa del restauro in corso. Nei mesi scorsi la statua equestre era stata smontata, posizionando il Granduca accanto al cavallo e rimuovendo i rilievi perimetrali del basamento.

Adesso, grazie a un supporto sottopancia e per mezzo di una apposita struttura di tiro verticale, contemporaneamente alla rimozione delle ferrature di aggancio, il cavallo è stato sollevato, così da consentire operazioni di pulitura e protezione all’interno degli zoccoli e delle zampe e rimuovere i getti di cemento su cui poggiava dal 1945. L’intervento è finalizzato a sanare i problemi di infiltrazione e ristagno delle acque piovane nel basamento ed evitare la conseguente umidità di risalita nelle zampe, così da eliminare il deterioramento della loro armatura interna.

Verranno impiegati materiali più idonei per la fermatura del cavallo e per il consolidamento del basamento, sul quale verranno sostituiti i marmi superiori, collocati all’epoca dell’intervento del restauratore Bruno Bearzi nel 1945, un restauro che seguì quello effettuato dal Regio Opificio delle Pietre Dure alla fine dell’Ottocento. Lo smontaggio ha consentito di intervenire con accuratezza sulla statua e in particolare sull’interno del cavallo in modo da proteggere l’opera da ogni corrosione. L’ultimo smontaggio risaliva alla Seconda guerra mondiale quando l’opera fu spostata per essere protetta dai bombardamenti mentre l’ultimo restauro esterno era risalente agli anni Novanta.

È previsto che il cavallo ritorni al suo posto entro fine maggio e Cosimo I "risalga in sella" entro fine giugno. Il restauro della Statua di Cosimo I de’ Medici è stato voluto e commissionato dal Comune di Firenze e realizzato grazie all’accordo con la maison fiorentina Salvatore Ferragamo che, tramite Art Bonus, ha elargito un’erogazione liberale di oltre un milione di euro per i gruppi scultorei.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro