Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
23 mag 2022

Sfilano i colori e i costumi delle 12 Contrade

Entusiasmo e applausi al passaggio del corteo che mancava dal 2019. Il vicesindaco Daniele Cei: "Queste sono le nostre radici"

23 mag 2022

La prima a fare bella mostra di sè, riscattando in qualche modo i mancati festeggiamenti dello scorso anno è stata la contrada di Borgonovo. Il rosso e il bianco hanno aperto la sfilata storica, ieri mattina, baciata dal bel tempo e partita in anticipo rispetto alla tabella di marcia. Fregiata della vittoria dell’edizione 2021, Borgonovo in testa al corteo ha voluto dedicare la sua sfilata alla celebrazione dell’ultimo trionfo goduto solo a metà a causa delle restrizioni dettate dalla pandemia. Giochi di bandiere, tamburi e fazzoletti; in ordine hanno fatto il loro ingresso Porta Raimonda, Torre, Sant’Andrea, San Pierino, Querciola, Botteghe, Ferruzza, Massarella, Cappiano, Siamo e Porta Bernarda a chiudere uno spettacolo che ha coinvolto oltre mille figuranti. L’elemento forse più simbolico del Palio di Fucecchio è tornato a regalare momenti di emozione pura alla città in festa; da piazza Moro ad una gremitissima piazza Veneto, la folla colorata ha accolto dame, musici, sbandieratori, con un entusiasmo che mancava dal 2019. Il meteo ha assistito la "parata", un clima rovente - in tutti i sensi - che ha infiammato i popoli delle 12 contrade protagoniste della disfida. "Siamo felici - ha commentato l’assessore con delega al Palio Daniele Cei - Ci ha raggiunto il consigliere regionale Federico Eligi che sta curando la legge sulle rievocazioni storiche, per darci il suo supporto nella partecipazione a bandi che potranno valorizzare ancora di più la nostra manifestazione. C’è stata tanta partecipazione al corteo; dopo anni, finalmente si è tornati a vedere la sfilata al completo, un modo per mostrare la nostra storia, le origini, da dove veniamo e cosa ci lega ancora con senso di appartenenza alla nostra città". Un Palio intergenerazionale, una festa di tutti i fucecchiesi, anche della rappresentanza multietnica presente e festante, coi fazzoletti legati al collo. Il momento di gioia, unione e aggregazione, anche nello spirito, che tanto è mancato negli ultimi tempi.

Y.C.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?