Firenze, 8 giugno 2020 - Sono scesi in strada con tanto di striscioni per chiedere un aiuto economico a seguito dell’emergenza coronavirus. La manifestazione, organizzata dal Consiglio nazionale Rom Sinti Caminanti e Associazione Nazione Rom, si è svolta tra via dei Gondi, piazza della Signoria con arrivo davanti Palazzo Vecchio per protestare, come si legge su uno degli striscioni, “contro razzismo fascismo nazismo e chiedere la consegna dei buoni alimentari ed economici alle famiglie povere ed indigenti”. A sfilare alcune decine di persone. 

“Dal 23 marzo - scrivono gli organizzatori in una nota - che la popolazione Rom Sinti Caminanti (RSC), chiede soccorso a Governo, Regioni e Comuni: sono 40.000 i cittadini, che vivono in Italia, senza acqua, energia elettrica, alloggi adeguati, risorse alimentari e protezione sanitaria. La situazione determinata dal Covid-19 ha generato un quadro di assoluta emergenza sociale”.

La manifestazione ha suscitato lo sdegno di diversi commercianti con esrcizi affacciati sulle vie attraversate dalla manifestazione e che - riferiscono - "stanno lottando con le unghia e con i denti" per tenere in vita la propria attività. "Assurdo tutto questo", la loro reazione.