Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
25 apr 2022

Battaglia tra due gruppi di ragazzini, quindici identificati

Arrivo in forze della polizia: identificati circa quindici giovanissimi, molti minorenni. L’ipotesi: una resa dei conti fissata via social

25 apr 2022
giovanni spano
Cronaca
Intervento in forze delle Volanti con una decina di pattuglie; chiesto ausilio alla vicina sede della Polstrada
Polizia
Intervento in forze delle Volanti con una decina di pattuglie; chiesto ausilio alla vicina sede della Polstrada
Polizia

Firenze, 26 aprile 2022 - Poca Festa della Liberazione e molta rissa in libertà tra gruppi contrapposti, protagonisti molti ragazzini ieri nel tardo pomeriggio in zona Cure. E la polizia, chiamata da più residenti allarmati, è dovuta accorrere in forze con più pattuglie delle Volanti mentre la centrale operativa chiedeva ausilio anche ai colleghi del vicino distaccamento di Polizia Stradale, in via Sercambi. Non meno di una decina i mezzi che sono stati chiamati a convergere sul posto. Quando gli agenti sono arrivati nella zona – il ’quadrante’ ricompreso tra via Faentina, Ponte alle Riffe, via Sercambi e via Caracciolo, dove pochi giorni fa è stata inaugurata una nuova Coop – hanno visto molto movimento pur nel fuggi fuggi generale. Non meno di quindici i ragazzi fermati (e almeno altrettanti quelli che se la sono svignata) obbligati ad accostarsi a un muro vicino alla Coop con i poliziotti lì davanti a controllarli. Tutti molto giovani secondo i residenti che hanno assistito a spezzoni di rissa; in larga maggioranza minorenni secondo più versioni. Circostanza quest’ultima che se possibile desta ulteriore inquietudine. Tantissime le testimonianze sui social. "Una scena straziante, pugni, calci, bastonate in testa sangue dappertutto e coltelli piccoli trovati in terra... Da madre sto ancora tremando".

La polizia è stata impegnata fino a tardi per identificare i ragazzi fermati; cercare di ricostruire l’accaduto; definire le eventuali responsabilità. Confermata la presenza di bastoni e di tanti coltelli di piccole dimensioni sulla scena. Non è stata una ragazzata. Per lo meno come lo intende la maggioranza delle persone. C’è stato piuttosto un ’confronto’ tra due gruppetti di ragazzi che pensano di essere uno più ’importante’ dell’altro. E che – secondo qualcuno – avrebbero come zona di ’azione’ pure il Campo di Marte. Con puntate in centro. Avrebbero deciso di dirimere la questione ieri, dandosi appuntamento. Per menarsi. Via social, droga dei ragazzi attaccati per ore a cellulari e tablet. Ma serve una conferma. Teatro dello scontro più grande le vie suddette con altri focolai accesi qua e là.

Nella zona è segnalata una certa gioventù inquieta e problematica. Nella vicinissima Area Pettini Burresi, ritrovo di ragazzi che gente del posto non esita a definire ’poco raccomandabili’ si è verificato qualche episodio sconcertante. Un esempio: una mamma che ai giardini si era accorta di qualcosa di strano – forse qualche passaggio di ’canne’ – si era avvicinata a un gruppetto di ragazzini per redarguirli: "Non vi vergognate?" aveva detto. Non solo si era sentita rispondere male, ma era stata anche affrontata, sballottata e buttata a terra.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?