Firenze, 8 settembre 2017 - Si è svolto nella mattinata di venerdì 8 settembre un colloquio tra il console generale Usa a Firenze, Benjamin Wohlauer, e il questore di Firenze Alberto Intini in merito alla presunta violenza sessuale di due carabinieri a due studentesse americane. Violenza che si sarebbe consumata a Firenze, mentre i militari erano in servizio, in un appartamento di Borgo Santi Apostoli dove abitano le giovani. Il colloquio è durato circa un'ora. Bocche cucite comunque al termine: non sono state rilasciate dichiarazioni. 

Il console Wohlauer si è poi recato al comando provinciale dei carabinieri di Firenze, su invito degli stessi militari. Dal comando provinciale di Firenze si fa sapere che il console è stato rassicurato sulla massima «trasparenza, rigore e sforzo dell'Arma per arrivare alla verità». Durante l'incontro è stata inoltre sottolineata da parte dei carabinieri la volontà "di rassicurare tutti i cittadini stranieri che l'Arma è a fianco alla gente da sempre e continuerà ad esserlo". "Questo episodio - è stato precisato -, non deve minare l'impegno di donne e uomini che ogni giorno mettono a repentaglio la loro vita per i cittadini".

Firenze è una delle città italiana con la maggiore concentrazione di sedi di università americane, alle quali si aggiungono le numerosissime scuole di lingua italiana per stranieri. La comunità statunitense, fatta anche di professori e ricercatori, è molto vasta.