Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Prodotti tipici e vita rurale, ecco ’Agricola’

Torna la festa dell’agricoltura: dalle rievocazioni storiche al dibattito politico, spazio al rapporto tra le nuove generazioni e la campagna

Un’occasione di confronto e di dibattito su temi di attualità che interessano il settore primario. Un modo per riscoprire il valore della terra e dei prodotti tipici del territorio: una grande festa dell’agricoltura e degli agricoltori, nella quale si fondono tradizione, innovazione, trasmissione dei “saperi” e prospettive di sviluppo. E’ il biglietto da visita di “Agricola”, manifestazione dell’Empolese Valdelsa dedicata all’agricoltura, che dopo due anni di stop dovuti alla pandemia tornerà a rifiorire a Castelfiorentino sabato 7 e domenica 8 maggio. Dagli “agrigiochi“ ovvero i giochi di una volta all’esposizione di oltre 100 macchine agricole vecchie e nuove, passando per i 50 stand dei prodotti tipici locali, il calendario della due giorni è ricco di sorprese. Protagoniste le aziende agricole, florovivaistiche e gli antichi mestieri. E poi la “Fattoria degli animali”, spazio all’area maneggio con esibizioni equestri e mini passeggiate, attività per tutti i gusti che coinvolgeranno anchegli alunni dell’istituto comprensivo ed il loro progetto degli “orti in cassetta“.

La manifestazione è promossa dall’Associazione Agricoltori e dal Comune di Castelfiorentino, in collaborazione con la Cia e la Coldiretti e il patrocinio dell’Unione dei Comuni, della Regione e del Consiglio Regionale della Toscana.

"Agricoltura – ha osservato durante la presentazione Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio Regionale – significa rispetto del territorio, salvaguardia delle campagne e del paesaggio. ‘Agricola’ è un momento di confronto su temi prioritari nel settore dell’agricoltura. Oggi fare l’agricoltore, il coltivatore, l’allevatore è davvero un’impresa, è una sfida quotidiana. Il caro energia, la presenza devastante degli ungulati. Le problematiche non mancano e come presidente del Consiglio Regionale cercherò di portarle all’attenzione dell’assemblea legislativa". Un ritorno in grande stile, quello di “Agricola“, dopo due anni di attesa. "Dopo lo stop forzato – ha dichiarato il sindaco di Castelfiorentino, Alessio Falorni – torniamo con tanti espositori, rinnovando quel felice connubio tra agricoltura di qualità, territorio, turismo, cultura. Una manifestazione nata per valorizzare i prodotti tipici dell’Empolese Valdelsa, ma anche un’occasione di confronto con le associazioni di categoria su temi di attualità, e un’opportunità per le nuove generazioni di comprendere l’importanza del valore del cibo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?