Prete preso a pugni e rapinato: carcere per l’aggressore

L’episodio ai danni del priore di Santo Spirito. L’indagato era già a Sollicciano per un’altra rapina

Firenze, 28 novembre 2023 – Un somalo di 26 anni è ritenuto il responsabile della tentata rapina al priore della basilica di Santo Spirito di Firenze avvenuta in via della Spada il 7 ottobre scorso. I carabinieri hanno eseguito una misura cautelare nei suoi confronti dopo indagini sviluppate con le immagini di impianti di video sorveglianza.

La facciata della chiesa di Santo Spirito a Firenze
La facciata della chiesa di Santo Spirito a Firenze

L'aggressore assalì con pugni al volto il religioso per farsi consegnare i soldi, 20 euro, ma dovette cessare grazie all'intervento di un residente che, sentite le grida di aiuto, si affacciò alla finestra e urlando riuscì a farlo desistere e farlo fuggire.

Il gip, su richiesta della procura, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere dove l'indagato già si trovava dopo esser stato tratto in arresto a seguito di un'ulteriore rapina perpetrata in via degli Orti Oricellari il 12 ottobre. L'ordinanza di custodia è stata notificata al 26enne nel carcere di Sollicciano.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro