Parco San Bartolo a Cintoia, arriva l’area cani

L'amministrazione di Firenze sta trasformando il parco di San Bartolo a Cintoia in un polmone verde con attrezzature sportive, un campo da beach volley, un'area cani e nuovi vialetti. In primavera saranno piantati oltre 130 alberi grazie a iniziative di pubblico e privato. Un luogo di incontro per tutti.

Il parco di San Bartolo a Cintoia diventa sempre più verde e con vocazione sportiva, punto di riferimento per tutto il quartiere 4 e non solo. Grazie a una delibera da 80mila euro approvata nell’ultima giunta dell’anno su proposta dell’assessore all’ambiente Andrea Giorgio, saranno presto realizzati nuovi interventi per l’allargamento dell’area fitness con un campo di beachvolley in sabbia, un’area cani e nuovi vialetti di collegamento con via del Perugino. Il tutto in un’area di circa 10 ettari che è stata trasformata negli anni in un grande nuovo parco ed è stata oggetto di recenti interventi di forestazione per aumentare alberi e verde pubblico. Il termine dei lavori è previsto in primavera.

"Il parco – dichiara l’assessore all’ambiente Andrea Giorgio – cresce continuamente con nuovi alberi e attrezzature: non è un semplice spazio verde ma si sta trasformando in ambiente vivibile per tutti, dalle famiglie ai giovani agli anziani, con una chiara vocazione sportiva e di relax per il quartiere. L’attenzione dell’amministrazione per il verde e le periferie è sempre massima perché vogliamo che lo spazio pubblico sia più al centro della vita dei quartieri, un luogo dove ritrovarsi e costruire relazioni tra le persone".

La vicinanza con le strutture sportive, tra cui il Palawanny, ne fanno un’area molto frequentata anche dagli sportivi: il parco ospita infatti anche il campo da basket, lo skate park, attrezzature fitness e ping pong. Ora si aggiungeranno, appunto, anche il campo da beach volley e l’area cani, fortemente richiesta dai residenti.

Per quanto riguarda gli alberi, sono solo di poche settimane fa gli ultimi interventi. Grazie all’iniziativa di un albero per ogni studente straniero che arriva in città promossa dall’Accademia europea di Firenze è stato messo a dimora un boschetto di oltre 80 nuovi alberi. Grazie invece al progetto Breath for the planet del Consorzio Cuoio di Toscana e AzzeroCO2 sono 50 gli alberi che verranno ulteriormente piantati.

"Si tratta di iniziative nate in collaborazione con l’assessorato all’ambiente – sottolinea l’assessore Giorgio –, un esempio di come pubblico e privato possano collaborare verso l’obiettivo comune di aumentare la vivibilità delle nostre città".

"Con questo nuovo intervento il nostro meraviglioso parco attrezzato di San Bartolo a Cintoia diventa sempre di più un polmone verde al servizio di tutte e tutti – dichiara il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni –. Grazie a progetti come questo il verde pubblico, popolare e a misura di ogni bisogno del tempo libero dei cittadini di ogni età, caratterizza sempre di più la qualità della vita del nostro quartiere e della nostra città".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro