Ospedale, nuova vita del parcheggio. Inaugurati i primi 80 posti auto

La struttura non è ancora definitiva, mancano gli alberi. Casini: "Restituiamo decoro all’area" .

Ospedale, nuova vita del parcheggio. Inaugurati i primi 80 posti auto

Il sindaco Francesco Casini insieme all’ingegner Focardi all’interno del nuovo parcheggio dell’ospedale

Inizia a prendere forma il nuovo parcheggio davanti all’ospedale di Ponte a Niccheri: i primi 80 posti della nuova area di sosta davanti al presidio sanitario saranno aperti dalle prime ore di questa mattina. Ancora la struttura non è definitiva: mancano le finiture e soprattutto mancano i tanti alberi promessi per ridare un po’ di verde a questa zona, da piantare all’interno delle aiuole di terra tra una corsia e l’altra. "Ma intanto la prima parte del nuovo parcheggio può essere utilizzata – dice il sindaco Francesco Casini - e tra non molto il nostro ospedale avrà un’area sosta completamente rinnovata e finalmente decorosa". Sono anni che i fruitori del prezioso presidio sanitario devono fare i conti con avvallamenti, buche, asfalto e pietre lasciati in condizioni pessime. Il nuovo parcheggio del Santa Maria Annunziata è realizzato da Autostrade per l’Italia nell’ambito delle opere compensative per la realizzazione della terza corsia dell’A1. Annunciato per il 2017, rinviato di anno in anno, previsto poi per ottobre 2022, ancora non è del tutto pronto. Ma ci siamo quasi. Una volta completati tutti i lavori, saranno disponibili 240 posti auto. I disagi però proseguiranno ancora per un po’: dovranno essere chiuse progressivamente tutte le vecchie aree di sosta ancora in esercizio, togliendo dunque stalli, almeno in via provvisoria. Una volta acquisite da Autostrade, verranno rimesse a posto un po’ alla volta. Da settimane ormai - ed è immaginabile che andrà avanti ancora per un po’ di tempo - è diventata un’impresa trovare un posto dove lasciare l’auto, con mezzi abbandonati ovunque, anche sopra gli spartitraffico e vicino ai passaggi pedonali, pur di poter andare a fare una visita in ospedale.

Resta la soluzione provvisoria proposta dal Comune di lasciare le auto nell’area di via di Belmonte vicino alla caserma dei carabinieri, per poi andare a piedi lungo il percorso pedonale fino all’ospedale. Prossima tappa dei lavori è la nuova viabilità che farà passare le auto sotto l’autostrada, lasciando via dell’Antella al transito pedonale e dei mezzi pubblici: era stata annunciata tra marzo e aprile; ora si parla dei primi di maggio. Per far spazio al cantiere, ci saranno modifiche alla viabilità che saranno comunicate nei prossimi giorni.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro