Operatori sanitari a lezione di benessere alimentare con Vito Mollica

Lo chef lucano ha incontrato il personale dell'ospedale di Ponte a Niccheri per insegnare loro ricette per star bene. Il progetto della direzione sanitaria punta a valorizzare la salute dei suoi operatori

Da destra Vito Mollica col suo secondo chef nella cucina dell'ospedale di Ponte a Niccheri

Da destra Vito Mollica col suo secondo chef nella cucina dell'ospedale di Ponte a Niccheri

Bagno a Ripoli (Firenze), 22 marzo 2024 -  Tra le corsie di ospedale è arrivato uno chef stellato: Vito Mollica,lo chef lucano di Avigliano che porta i sapori della Basilicata nei grandi ristoranti, ha tenuto una lezione davvero speciale al Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri. Ha mostrato agli operatori come e cosa si cucina per una corretta alimentazione. Cosa mettere sul fuoco all’indomani di un turno di notte? E come cucinarlo? Vito Mollica nella cucina dell’ospedale ha selezionato quattro diverse pietanze da lui stesso preparate e mostrate al suo pubblico di professionisti della sanità. L’appuntamento, voluto dalla direzione sanitaria e infermieristica, s’inserisce nell’evento dal titolo “Benessere per Ben Essere… un'opportunità di crescita per l'organizzazione” che si concluderà il 4 aprile e che coinvolge diverse figure professionali, fra cui anche lo chef Mollica che ha accettato di diventare docente speciale di operatori speciali. L'obiettivo dell'iniziativa è valorizzare la salute degli operatori intesa come benessere fisico, psichico e sociale: è rivolta proprio alla comunità professionale sanitaria dell’Annunziata per curare anche la propria persona attraverso il cibo. "Il capitale umano è elemento fondamentale all’interno di un’organizzazione - spiegano dalla direzione ospedaliera -: il suo equilibrio psicofisico, le relazioni interpersonali e la valorizzazione delle caratteristiche individuali, contribuiscono alla creazione del benessere organizzativo di un’azienda. Il benessere degli operatori è motore dell’organizzazione oltre a rappresentare un valore per la collettività". L'incontro con chef Mollica segue il primo appuntamento sulla “cattiva alimentazione” con Alessandro Mani, direttore di medicina preventiva della Asl, e Salvatrice Lo Bosco, medico competente dell’Annunziata-Serristori; il 4 aprile si parlerà di mindfull eating o alimentazione consapevole e ci sarà anche una parte dedicata allo yoga.

Manuela Plastina  

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro