La consegna dell'attestato al vigile del fuoco Casini
La consegna dell'attestato al vigile del fuoco Casini

Firenze, 28 novembre 2020 - Consegnate dal prefetto Laura Lega oggi a palazzo Medici Riccardi - nel rispetto rigoroso delle norme anti Covid - tre onorificenze dell’ordine al merito della Repubblica italiana (OMRI), ultimo gesto verso una città ricca non solo di arte e di bellezze ma anche con una forte cultura solidale. 

I tre nuovi insigniti sono Paolo Salvadeo, direttore della El.En., l’ispettore dei vigili del fuoco Roberto Casini, entrambi nominati cavalieri e Bruna Becherucci, viceprefetto presso la prefettura di Firenze, che ha ricevuto il titolo di ufficiale della Repubblica.

Novarese di nascita e fiorentino di adozione, dopo una carriera che lo ha portato in diversi paesi, Paolo Salvadeo, ingegnere, è dal 2017 direttore generale della multinazionale El.En., che ha sede a Calenzano, specializzata nella progettazione e produzione di laser per l’industria, la medicina e il restauro conservativo del patrimonio artistico e culturale. Oltre ad operare per la scienza, Salvadeo da anni è impegnato a migliorare l’assistenza sanitaria per le persone fragili e svantaggiate in tutto il mondo, mettendo a disposizione gratuitamente strumentazioni di avanguardia a strutture indigenti, nonché ad offrire sofisticate tecnologie per il restauro di opere d’arte di inestimabile valore da tramandare alle future generazioni.

L’Ispettore Roberto Casini entrò nei vigili del fuoco nel 1985 ed è oggi funzionario presso la direzione regionale, con alle spalle missioni in emergenza e interventi di rilievo, tra i quali l’incendio della Moby Prince nel 1991, l’attentato di via dei Georgofili del ’93, i terremoti del’97 in Umbra e nelle Marche, quello dell’Aquila nel 2009, il naufragio della Costa Concordia nel 2012. Ad una professionalità straordinaria Casini affianca un alto senso di abnegazione e passione verso un lavoro che, per sua stessa ammissione, ha la fortuna di svolgere.

Il terzo riconoscimento è stato conferito al viceprefetto Bruna Becherucci che - si legge nella motivazione - oltre a eccellenti capacità professionali, ha sempre dimostrato, nei molteplici, complessi incarichi affidatile nell’arco della carriera, una lodevolissima dedizione al lavoro e spiccate doti manageriali, che le hanno permesso di conseguire solidi e rilevanti risultati.

Alla consegna era presente il vice sindaco di Firenze, Alessia Bettini, oltre al presidente del consiglio di amministrazione della El.En., cavaliere del lavoro Gabriele Clementi.

In osservanza delle norme contro la diffusione dell’epidemia da covid-19, non è stato possibile consegnare i riconoscimenti a tutti gli insigniti. Seguiranno altri momenti di conferimento delle onorificenze alle persone alle quali sono stati rivolti gli attestati.