“Li ha rapinati, li ha uccisi e ha dato fuoco alla casa”: omicidio dei coniugi, minuti di orrore

I carabinieri ricostruiscono quanto accaduto a Bagno a Ripoli il 5 dicembre: “Marito e moglie assaliti da un 45enne che conoscevano”. L’uomo è stato arrestato

I funerali della coppia (Fotocronache Germogli). Nel riquadro Umberto Della Nave, una delle due vittime

I funerali della coppia (Fotocronache Germogli). Nel riquadro Umberto Della Nave, una delle due vittime

Bagno a Ripoli (Firenze), 12 dicembre 2023 – Li conosceva, e non avrebbe avuto alcuna indecisione nel rapinarli per poi ucciderli e dare fuoco alla loro casa. Suscita orrore, per le gravissime accuse formulate, la vicenda dei due coniugi uccisi in casa a Osteria Nuova, frazione di Bagno a Ripoli, nel tardo pomeriggio di martedì 5 dicembre.

Una furia omicida che avrebbe portato un 45enne che vive in zona a uccidere Umberto Della Nave, 84 anni e Dina Del Lungo, 81, coniugi che due anni fa avevano provato il dolore più grande, la morte di un figlio. 

L’uomo li avrebbe uccisi per rapina, dando poi fuoco alla casa per cancellare ogni traccia, dicono i carabinieri. E i vicini che hanno visto il fumo uscire dalla casa intorno alle 18.30 hanno subito chiamato i vigili del fuoco.

L’arrivo della squadra di Pontassieve, che ha spento l’incendio, non è purtroppo servito a salvare la coppia, che era già morta, come ha accertato il 118 che ha allertato i carabinieri della Stazione di Bagno a Ripoli. Sembra un tragico incidente domestico, una coperta che prende fuoco, un corto circuito. E invece, nelle indagini del comando provinciale dei carabinieri coordinati dalla procura di Firenze emerge l’orrore.

L’uomo avrebbe portato via del denaro, appiccando poi il rogo. Un rogo che appare doloso dopo le primissime indagini. L’autopsia sui due corpi e le tracce rilevate nell’appartamento non lasciano più dubbi: qualcuno ha ucciso i due. I vari elementi – dicono i carabinieri – cristallizzano la presenza del fermato nell’abitazione. 

Nella giornata del 12 dicembre l’arresto, eseguito dai carabinieri. Per l’uomo le accuse sono di  omicidio volontario aggravato, rapina aggravata, tentativo di occultamento di cadavere e danneggiamento seguito da incendio. L’arrestato si trova ora nel carcere di Sollicciano.

E mentre arrivavano le notizie dell’arresto, nel primo pomeriggio di martedì 12 dicembre si sono svolti i funerali della coppia. Profondo il cordoglio a Bagno a Ripoli. Umberto Della Nave aveva gestito a lungo un negozio proprio sotto l’abitazione, l’Agraria dell’Osteria. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro