Campi Bisenzio (Firenze), 11 ottobre 2021 - Campi Bisenzio è in lutto per la morte di Massimo Benigno, travolto e ucciso da un'auto pirata in via del Paradiso. Il guidatore non si è fermato e sul ciglio della strada sono stati trovati pezzi di carrozzeria. Una vicenda che tocca una comunità intera. Benigno, così tutti lo conoscevano, viveva grazie agli aiuti della gente.

Una persona che aveva sempre una parola per tutti, uno di quei personaggi che spesso in una città diventa l'amico di tutti, di cui tutti hanno cura. La vicenda, per la quale indagano i carabinieri, lascia scossi tutti. L'uomo è stato trovato senza vita poco prima dell'alba da un automobilista di passaggio.

La zona dell'investimento e, nel riquadro, Benigno (Fotocronache Germogli)

A terra c'era Benigno, intorno pezzi di carrozzeria verosimilmente  appartenenti all'auto che lo ha investito. L'uomo probabilmente passava di lì per caso. Chi lo ha investito si è sicuramente accorto di cosa era accaduto. Forse si è fermato, poi ha ripreso la corsa. Chi ha trovato Benigno esamine ha dato l'allarme ma ogni tentativo di rianimazione da parte del 118 è stato vano. 

Adesso è caccia all'uomo. Si cerca di rintracciare l'auto dell'investimento. "Vorremmo sapere almeno chi 'ringraziare' - dice con dolore e amarezza il fratello di Massimo Benigno, Antonino - Non so cosa gli sia preso, perché ci si ferma a salvare anche un animale se lo si investe. Io e mio fratello ci volevamo molto bene anche se non ce lo dicevamo, sapevamo che era così". 

"L'ho saputo dai social - dice Fabrizio Fabrizi, un amico - Era una persona a cui volevamo tutti bene, era una persona speciale. Speriamo che trovino il colpevole". 

"Benigno era uno dei personaggi di Campi - dice il sindaco di Campi Emiliano Fossi - Stanotte una macchina l’ha travolto e ucciso per strada in via Chiella. L’omicida è scappato lasciandolo senza vita. Lo prenderanno, e pagherà per quello che ha fatto. A noi resta il vuoto dei sorrisi malinconici di Benigno, col suo essere sempre allegro e gentile con tutti. Tutta la nostra comunità si stringe alla sua famiglia".