Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Marcialla, prove di pace. Ultimati i lavori al campo sportivo

Illuminazione, restauro degli spogliatoi e nuove luci lungo la strada di accesso alla tribuna. L’amministrazione ha completato l’opera

Completati i lavori al campo di Marcialla
Completati i lavori al campo di Marcialla
Completati i lavori al campo di Marcialla

C’è stato e c’è il Covid mangiatutto. Purtroppo la guerra, la crisi. Chi si ricorda di Marcialla Exit? Eppure è storia recente: la bellissima frazione alto-collinare divisa tra Certaldo e Tavarnelle Barberino ha per larghi tratti palesato - di recente appunto - la volontà di staccare la parte sotto Certaldo ed annetterla a quella sud-fiorentina. Un terzo di Marcialla che vuole raggiungere gli altri due terzi circa. Fra i tanti nodi al pettine: una "viabilità" difficile verso Certaldo, collegamenti pubblici altrettanto difficili, tassE e il campo sportivo. Sì: anche quello. Che è importante e che è un simbolo indiscusso di identità. Sono volate ipotesI, tra cui anche quella del referendum.

Certaldo - giunta Cucini - lo scorso anno ha riconosciuto che in effetti qualcosa c’era e c’è da fare e si è tenuta in stretto contatto con i pari grado sud-fiorentini. E sottotraccia mentre l’opinione pubblica ormai pensava ad altro è andata avanti. Campo sportivo: sono stati portati a termine alcuni interventi di riqualificazione dell’impianto da calcio.

Si tratta dell’ampliamento dell’illuminazione, del restauro degli spogliatoi, e di nuove luci lungo la strada d’accesso e in tribuna. Il Comune di Certaldo ha appena approvato il certificato di regolare esecuzione. In qualsiasi altra zona sarebbe cosa di ordinaria amministrazione. Qui no. E’ un passo - non dovrà certo essere l’unico - che va incontro alle tante esigenze di Marcialla e a scontro della "exit". Le scaramucce risalgono alla Storia non certo a ieri.

La chiesa parrocchiale di Marcialla, Santa Maria, annovera varie e pregevoli opere d’arte. Ma la luce è accesa in particolare su una: altare alla destra del transetto, Pietà ad affresco tradizionalmente attribuita a Michelangelo - mica uno qualsiasi - quand’era giovane.

Ne riferisce anche la prestigiosa Guida Rossa del Touring Club Italiano. La famiglia Buonarroti aveva terreni tra Barberino e Castellina in Chianti. L’abside della bella chiesa segna il confine tra Chianti Fiorentino ed Empolese… Di chi è questo presunto Michelangelo? Da decenni dibattito ultra-aperto. Intanto ci si porta avanti con il campo sportivo. Primo passo per gettare acqua sul fuoco di Marcialla Exit e provare a far cambiare idea ad una parte dei residenti.

Andrea Ciappi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?