Vaglia (Firenze), 27 settembre 2021 - Il giorno dopo a Bivigliano è un bollettino di guerra. La località nel comune di Vaglia è stata duramente colpita, nella giornata di domenica, dai maxi chicchi di grandine che hanno distrutto tutto. Un fenomeno già visto in altre parti d'Italia in queste settimane e che ora colpisce la provincia di Firenze.

Il lavoro dei vigili del fuoco nel comune di Vaglia è incessante: opera il personale del comando di Firenze insieme alle squadre di Macerata, Siena e Lucca. Una quarantina gli interventi, tra quelli effettuati e quelli da effettuare. Interventi che riguardano principalmente tegole, alberi e infissi pericolanti oltre alla rimozione dei vetri dei lucernari distrutti. 

Quanti danni per il maltempo in Toscana, lo speciale

Perché la grandine è così grossa

Il dramma di tante famiglie viene raccontato nei numeri forniti dalle istituzioni locali. Sono 12 le persone ferite dai blocchi di ghiaccio caduti dal cielo che si sono recate al pronto soccorso per farsi curare. Mentre i tetti che hanno avuto danni sono circa un centinaio. Molte le auto che, bersagliate dalla grandine, hanno visto i parabrezza e i lunotti andare in frantumi.

Momenti di autentico terrore per gli abitanti di questo borgo, che mai avevano visto scene del genere. E adesso tra le case e le strade di Bivigliano si cerca di rimediare ai danni. I carroattrezzi portano via le auto danneggiate, mentre operai edili cominciano a valutare i danni alle coperture delle case. La grandine ha bucato qualsiasi cosa, anche i tavoli di plastica da esterno nei giardini privati delle abitazioni. Una decina le persone evacuate che al momento non possono stare in casa a causa dei danni al tetto.