Made in Tuscany sotto attacco: centinaia di annunci falsi sul web

I prodotti vengono proposti su Amazon, Ebay e gli altri principali e-commerce online

Bottega toscana generica
Bottega toscana generica

Firenze, 5 dicembre 2023 – Secondo dati rilevati dalla Guardia di finanza, il fenomeno del falso made in Italy ricava nel mondo circa 90 miliardi di euro all’anno. La Toscana e il Made in Tuscany, viste le sue eccellenze agroalimentari, sono diventati uno dei principali bersagli di questa tipologia di frodi, infatti sono 112 gli annunci scovati e denunciati alle autorità sulle piattaforme online nell'ultimo anno. L'olio Toscano Igp, il Brunello di Montalcino e l'Orcia, il Pecorino Toscano Dop, il Prosciutto Toscano Dop, la Finocchiona Igp, il Lardo di Colonnata Igp, la Farina di Castagne della Lunigiana Dop, tutte eccellenze del nostro territorio che vengono vendute attraverso prodotti di scarso valore che nulla hanno a che fare con gli originali.  I prodotti vengono proposti su Amazon, Ebay, Alibaba, Rakuten e altre piattaforme che utilizzano in maniera illecita e fraudolenta le Denominazioni di Origine Protette (DOP) e le Indicazioni Geografiche Protette italiane (IGP), sia nel settore del Food che del Wine. ''La Toscana è stata in prima fila per tutto il lungo percorso che condurrà all'approvazione definitiva del testo unico per la riforma delle Ig in Europa. Le indicazioni geografiche mettono insieme e valorizzano la qualità dei prodotti agricoli ma anche i territori e la sapienza degli uomini che li realizzano''. Ha commentato Letizia Cesani, presidente Coldiretti Toscana, in occasione dell'incontro sulla riforma del sistema delle Indicazioni Geografiche che si è tenuto a Casa Coldiretti a Firenze

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro