Lorenzo Orsetti
Lorenzo Orsetti

Firenze, 18 marzo 2019 - Le forze curdo-siriane con cui combatteva in Siria Lorenzo Orsetti, ucciso dall'Isis, hanno diffuso poco fa la lettera-testamento dell'italiano. La lettera - una consuetudine per tutti i miliziani - si apre con la frase: «Ciao, se state leggendo questo messaggio significa che non sono più in questo mondo».

«Nonostante questa prematura dipartita, la mia vita - scriveva Orsetti - resta comunque un successo e sono quasi certo che me ne sono andato con il sorriso sulle labbra. Non avrei potuto chiedere di meglio».

Il testamento poi continua e si rivolge direttamente ancora a chi legge: "Vi auguro tutto il bene possibile e spero che anche voi un giorno (se non l'avete già fatto) decidiate di dare la vita per il prossimo, perché solo così si cambia il mondo. Sono tempi difficili, lo so, ma non cedete alla rassegnazione. Anche quando tutto sembra perduto e i mali che affliggono l'uomo sembrano insormontabili, cercate di trovare la forza e di infonderla nei vostri compagni. E' proprio nei momenti più bui che la vostra luce serve".