L’omaggio eterno a Bargellini. In Santa Croce la sua fondazione: "Bussola per chi serve il popolo"

Al cenacolo della basilica la nascita dell’istituto dedicata al sindaco dell’alluvione del’66. L’applauso del capo dello Stato. Nardella: "Grazie presidente, Firenze sarà sempre con lei".

L’omaggio eterno a Bargellini. In Santa Croce la sua fondazione: "Bussola per chi serve il popolo"

L’omaggio eterno a Bargellini. In Santa Croce la sua fondazione: "Bussola per chi serve il popolo"

FIRENZE

"Oggi Piero Bargellini è una bussola per chiunque si accinga a servire le istituzioni pubbliche". Dario Nardella, dal piccolo palco del cenacolo di Santa Croce, ’battezza’ la nascita ufficiale della Fondazione dedicata al sindaco dell’alluvione, ’il primo cittadino che deve essere l’ultimo’ come diceva lo stesso Bargellini la cui casa in via delle Pinzochere fu ripulita dalla melma solo dopo che lo furono tutte le altre.

Davanti al capo dello Stato Sergio Mattarella, nell’ultima tappa del suo tour fiorentino, Firenze ha così formalmente messo in cassaforte la memoria di uno degli uomini che più hanno inciso negli eventi e nella memoria collettiva del suo Novecento.

Il sindaco, che ha ringraziato ancora Mattarella per la sua presenza ("In questi anni ho avuto la testimonianza ed il privilegio del suo legame con Firenze, un legame forte ed indissolubile. Firenze ed i fiorentini saranno sempre dalla sua parte, dalla parte del nostro Paese") è intervenuto insieme a Cristina Acidini, presidente dell’Opera di Santa Croce:

"Sono certa – le sue parole – che la lezione di Piero Bargellini, attraverso la Fondazione a lui intitolata, potrà dare un contributo nell’affermazione della centralità della cultura quale strumento di emancipazione necessario per il consolidamento di una democrazia avanzata". "Sono certo che la fondazione lavorerà per condividere la sapienza di Bargellini, ne abbiamo un enorme bisogno in un momento di grande sfida dell’umanesimo cristiano" è invece un passaggio della lettera inviata dal presidente della Cei cardinale Matteo Zuppi ad Antonina, figlia del sindaco e presidente della Fondazione.

E lei stessa, visibilmente commossa, ha poi aggiunto: "Nel costituire la Fondazione ci siamo ispirati alla dedizione profondamente cattolica, per la cultura e per l’arte che guidò Bargellini per tutta la sua lunga e instancabile attività. La Fondazione intende tutelare e promuovere la sua immensa produzione letteraria; e al tempo stesso trasmettere i suoi ideali attraverso l’organizzazione e la promozione di eventi riguardanti la letteratura italiana e straniera, l’arte, il cinema, con l’intento di favorirne la diffusione soprattutto fra i giovani".

Emanuele Baldi

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro