Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

L’associazione Boccaccio e i talenti musicali

Sarà presentato il programma che riguarda i giovani dell’Orchestra Europea che si ritroveranno dopo due anni senza concerti

L’Associazione "Giovanni Boccaccio" ha messo a punto insieme alla rivista Erodoto 108, alla Scuola Coop e all’Associazione culturale Scuola per Giovani Musicisti Europei (Sgme, che da trent’anni cura l’organizzazione dell’Orchestra Sinfonica European Spirit of Youth Orchestra) un importante evento che si terrà giovedì prossimo, 12 maggio, a Palazzo Strozzi Sacrati in piazza Duomo 10 a Firenze alle 17,30.

Un evento che segna quello che sarà un nuovo inizio per giovani musicisti di talento provenienti da tutta Europa che torneranno a suonare insieme dopo le restrizioni agli spostamenti e al ritrovarsi che sono state imposte dalla pandemia negli ultimi due anni. Simona Dei, che è presidente dell’Associazione Boccaccio, insieme a Enrico Parsi (direttore della Scuola Coop), Franco Sideri (che è presidente di ‘Sgme’) e Letizia Sgalambro (che appartiene a Erodoto 108), in una nota congiunta hanno scritto delle "conseguenze negative che le misure restrittive adottate nel mondo per combattere la pandemia hanno avuto sugli adolescenti".

"Vogliamo aiutare - hanno aggiuntogli organizzatori della presentazione che si svolgerà a Firenze giovedì prossimo - i giovani musicisti europei della European Spirit of Youth Orchestra a tornare a incontrarsi per suonare insieme". Si comincia, appunto, il 12 maggio con l’incontro che si tiene nel palazzo Strozzi con vista sulla Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Durante l’evento, che sarà arricchito da proiezioni video, verrà raccontata la storia della European Spirit of Youth Orchestra, e verrà, inoltre, illustrata tutta l’attività che viene svolta dall’Associazione culturale Scuola per Giovani Musicisti Europei. Infine verrà presentato tutto il programma di impegni e attività che sono stati previsti in un lungo arco di tempo, si va, infatti, avanti nei mesi, anzi, negli anni, visto che si arriva con la programmazione fino al 2025.

Nella sua guida di presentazione delle attività, la European Spirit of Youth Orchestra riporta le parole del professor Max Rostal, violinista e pedagogo: "Tra i giovani vi sono tanti e tali grandi talenti, che mi auguro ci si adoperi sempre più per far fruttare al massimo le loro qualità potenziali. Per questo occorre un grande impegno, amore per il proprio lavoro e un interesse generale per l’essere umano".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?