La macchina organizzativa va al massimo dei giri. "Nei giorni scorsi abbiamo fatto in media 37mila vaccini al giorno e vogliamo incrementare ancora, compatibilmente con la disponibilità di dosi, arriveremo a 40mila", dice il governatore toscano, Eugenio Giani. E ancora non sono massicciamente in campo i medici di famiglia e...

La macchina organizzativa va al massimo dei giri. "Nei giorni scorsi abbiamo fatto in media 37mila vaccini al giorno e vogliamo incrementare ancora, compatibilmente con la disponibilità di dosi, arriveremo a 40mila", dice il governatore toscano, Eugenio Giani.

E ancora non sono massicciamente in campo i medici di famiglia e le farmacie che avranno nuovo impulso da dopo Ferragosto, mentre i pediatri cominceranno a vaccinare il 10 agosto e a fare le telefonate la settimana precedente.

La mutata situazione epidemiologica impone un nuovo cambio di passo che consenta di coprire rapidamente con due dosi tutta la popolazione che può manifestare gli effetti più gravi del virus in caso di contagio.

Per questo oggi la Regione alle 12 aprirà alla possibilità di anticipare il richiamo ai circa 60mila over 60 che avevano l’appuntamento già fissato con il vaccino AstraZeneca. Basterà andare sul portale e selezionare la data disponibile". Lunedì, poi, sarà riattivata anche la prenotazione last minute che consentirà ogni giorno (dalle 19 alle 23.59) di prenotare il vaccino per il giorno successivo, riempiendo i posti rimasti vuoti nelle agende.

Nonostante ciò il presidente Giani vuole accelerare ancora. E fa un appello a tutta la popolazione. Non solo agli over 60 che ancora non sono vaccinati, ma anche ai giovani e ai genitori dei ragazzi fra i 12 e i 15 anni.

"Non buttiamo via il mese prezioso di agosto, rispetto allo scorso anno la crescita esponenziale del contagio è in anticipo e noi dobbiamo correre senza sprecare un attimo: prenotate subito, tutti. Solo con i vaccini riusciremo a uscire completamente fuori dal tunnel".

Ilaria Ulivelli