La morte di Astori, una ferita ancora aperta

Il podcast "Lo dice La Nazione" ricorda il tragico giorno della scomparsa di Davide Astori, capitano della Fiorentina, e il commosso omaggio di Firenze.

Il 4 marzo 2018 è una ferita ancora aperta nell’animo di Firenze: all’alba di quel giorno se ne andò Davide Astori, il capitano della Fiorentina, tradito dal suo cuore in una stanza d’albergo di Udine nel ritiro prima di una partita.

Lo strappo, il dolore, il senso della perdita da allora fanno parte di chi ama la Fiorentina. Ripercorriamo quel giorno minuto per minuto, fino all’ultimo saluto che Firenze ha dato a Davide in Santa Croce con il podcast a cura di Paolo Chirichigno in onda stamattina sui nostri canali e sulle maggiori piattaforme.

Sono i giorni in cui la la Fiorentina scopri’ di avere in casa uno degli uomini che più breccia di tutti aveva fatto nel cuore dei tifosi d’Italia. Non c’era un colore di maglia dietro Astori, ma tutto il mondo dello sport. Un esempio? I calciatori della Juventus applauditi al loro arrivo in Santa Croce, con Buffon e Chiellini che non trattennero le lacrime.

E’ un racconto ’in diretta’, intimo che porta l’ascoltatore a quel giorno, in quella commozione condivisa.

I podcast fanno parte del progetto editoriale "Lo dice La Nazione" avviato il primo aprile, che offrirà, di puntata in puntata, notizie, curiosità, storie, aneddoti e spunti di riflessione su Firenze e non solo. L’obiettivo infatti è quello di raccontare la città e le città che non ti aspetti, anche oltre i confini di Firenze, attraverso le voci nei nostri cronisti. Collegarsi sarà facilissimo: troverete sul quotidiano o sul sito online l’articolo dedicato al podcast. Basterà digitare questo indirizzo – https://www.quotidiano.net/podcast/lo-dice-la-nazione – per ottenere l’elenco di tutte le puntate online. E sono già molte, tutte da scoprire.

Ecco, nel raccontare Firenze non potevamo non parlare del capitano Astori.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro