Iscrizioni in aumento del 18 per cento

A Pontassieve, chiusi i posti per il 2024-2025 grazie al successo del progetto Nidi Gratis. Aumento del 18% delle iscrizioni, ma proteste per la chiusura del nido Cecco Bilecco. Famiglie chiedono il ripristino del servizio.

Iscrizioni in aumento del 18 per cento

Iscrizioni in aumento del 18 per cento

Asili nido in agrodolce. Dove da una parte sono state chiuse le iscrizioni per l’anno educativo 2024-2025, che hanno registrato un notevole aumento di nuovi iscritti grazie alla misura Nidi Gratis, progetto regionale che offre un contributo per la gratuità dei servizi educativi per la prima infanzia. La misura "Nidi Gratis" ha fatto emergere una domanda sommersa perché ha colto un reale bisogno delle famiglie, portando grande beneficio ai bambini e al loro sviluppo e al contempo a favorire l’occupazione femminile. In una nota il Comune di Pontassieve ricorda l’abbattimento delle liste d’attesa, attraverso un sistema integrato che coinvolge nidi comunali appaltati ed accordi con strutture private accreditate. Questi accordi hanno permesso ai genitori di far frequentare i propri figli alle stesse tariffe dei nidi comunali.

A livello numerico si traduce in un aumento del 18 % delle iscrizioni. L’amministrazione comunale intende rispondere all’incremento utilizzando sia gli ampliamenti già in corso che ulteriori possibilità d’incremento dei posti. Tutto questo mentre resta in piedi la protesta del comitato nato per salvare il nido Cecco Bilecco. "Abbiamo avviato una raccolta firme per la petizione popolare che depositeremo in Comune con la quale chiediamo la riapertura urgente della sezione lattanti al nido d’infanzia Cecco Bilecco, chiusa dall’attuale amministrazione, dopo 50 anni di attività - dice Serena Passerotti nn rappresentanza del comitato -. Chiediamo che venga valorizzato e potenziato questo servizio, unico sul territorio in quanto a ampiezza di spazi e posizione strategica. Non è accettabile la perdita di un luogo così prezioso per i nostri bambini". "Le famiglie scelgono il nido come partner di educazione dei propri figli. Perché - conclude Passerotti - non investire su un servizio essenziale come il Cecco Bilecco?".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro