Investito sulle strisce pedonali da un’auto. Storico artigiano muore a 80 anni

La vittima è Mario Vannuccini molto conosciuto della zona. Lo schianto all’alba di ieri . in via Sant’Angelo. Si indaga.

Investito sulle strisce pedonali da un’auto. Storico artigiano muore a 80 anni

Investito sulle strisce pedonali da un’auto. Storico artigiano muore a 80 anni

Doveva solo fare pochi passi a piedi per raggiungere il bar dove, più o meno ogni mattina, era solito fare colazione. Ma il buio delle 7.15, la pioggia battente e forse un attimo di distrazione di un automobilista di passaggio hanno trasformato quella breve passeggiata in tragedia. Mario Vannuccini, 80 anni, nato a Foiano della Chiana e residente in via Pistoiese, poco lontano dal luogo dell’incidente, è stato infatti investito ieri mattina da un’auto in via di Sant’Angelo. Non è chiaro se l’uomo stesse camminando sulle strisce oppure in prossimità dell’attraversamento pedonale: sta di fatto che è stato urtato con violenza da una vettura e scaraventato a terra. Le sue condizioni sono apparse subito gravi. Alcuni cittadini hanno chiamato il 118 e sul posto sono state inviate le ambulanze delle Misericordie di Carmignano e Poggio a Caiano. Soccorso da medico e volontari, l’anziano è stato accompagnato all’ospedale di Careggi, dove però purtroppo è morto poche ore dopo. Spetterà ora agli agenti della polizia municipale di Campi Bisenzio, che hanno effettuato i rilievi e stanno passando al vaglio i filmati delle telecamere della zona, provare a ricostruire la dinamica dell’incidente e chiarire le esatte responsabilità.

Nel frattempo, l’auto dell’investitore è stata posta sotto sequestro e nei confronti dell’uomo, un 54enne di Poggio a Caiano (Prato), si procede per omicidio stradale. Tanto il dolore nella frazione di Sant’Angelo, al confine fra Signa e Campi Bisenzio dove Mario Vannuccini si era trasferito da giovane insieme ai fratelli e dove pare che avesse lavorato a lungo come artigiano nel settore degli infissi e delle persiane. Vivendo da solo, amava uscire la mattina per fare colazione al bar e passare qualche ora in compagnia degli amici del paese. Proprio quello che aveva deciso di fare anche ieri, nonostante il clima non proprio clemente. L’incidente ha riacceso anche il dibattito sulla pericolosità di via Pistoiese (e Sant’Angelo), spesso teatro di incidenti.