Giunta Omoboni, bilancio del decennio: "Investimenti per oltre 80 milioni"

La giunta di Borgo San Lorenzo presenta il bilancio sociale dell'ultimo decennio, evidenziando investimenti per oltre 80 milioni di euro in opere pubbliche e servizi per i cittadini. Efficienza energetica, raccolta differenziata e sostegno alle famiglie tra le principali azioni.

Tempo di bilanci, ormai, per la giunta di Borgo San Lorenzo, che prossima alla scadenza, ha ora presentato il bilancio sociale dell’ultimo decennio, quello dell’amministrazione Omoboni "Si tratta – spiegano sindaco e assessori - di una rendicontazione necessaria e doverosa, quindi, pensata per restituire ai cittadini una fotografia, non solo limitata ai conti pubblici ma soprattutto focalizzata sulle attività svolte, del modo in cui siamo andati incontro ai bisogni del territorio". La prima cosa che balza agli occhi è la consistenza degli investimenti attivati in questi dieci anni, per oltre 80 milioni di euro. "Questo risultato – si nota - è stato conseguito dalla ricerca di fonti alternative di finanziamento rispetto a quelle tradizionali. A cominciare dai fondi Pnrr". "Che non sono venuti per un caso fortunato – specifica il sindaco Paolo Omoboni -, ma perché negli anni precedenti abbiamo predisposto tutta una serie di progettazioni di opere pubbliche". Si evidenzia anche che sono stati asfaltati 120 mila metri quadrati di strade e rifatto 11 mila metri quadrati di marciapiedi. Poi l’estensione della rete fognaria pianificata insieme a Publiacqua che ha consentito a Borgo San Lorenzo di uscire dalla procedura di infrazione europea per impianti di fognatura non adeguati; l’efficientamento degli impianti di illuminazione e di riscaldamento pubblici, con oltre un milione di kilowatt/ora di energia elettrica risparmiati ogni anno, e l’adozione del sistema "porta a porta" per la raccolta dei rifiuti (con la raccolta differenziata passata dal 43% nel 2014 al 78% nel 2022). E poi numerosissimi interventi per le scuole, per gli impianti sportivi e per i servizi culturali. Ma non ci sono solo le opere pubbliche, e il bilancio decennale borghigiano evidenzia le spese effettuate dal Comune per sostenere i cittadini e le famiglie attraverso specifiche attività e servizi: nido d’infanzia, ristorazione e trasporto scolastici, servizi sociali in favore di cittadini che hanno bisogno di uno specifico aiuto. "Nei dieci anni di mandato, la spesa per il sostegno delle persone e delle famiglie è stata di circa 4 milioni di euro ogni anno, più o meno un quarto del totale delle spese correnti".

Paolo Guidotti

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro