Funaro fa chiarezza sull’aeroporto: "Da sempre a favore della nuova pista"

Messaggi di distensione a Iv e attacchi a Schmidt: "Un moderato va con i sovranisti?"

Funaro fa chiarezza sull’aeroporto: "Da sempre a favore della nuova pista"

Funaro fa chiarezza sull’aeroporto: "Da sempre a favore della nuova pista"

Sull’aeroporto di Firenze fioccano già le polemiche elettorali. La candidata sindaca per il Pd Sara Funaro, intervistata da Toscana Tv, però non si scompone e ribadisce la sua linea. Con coerenza. "La mia posizione – dice – è sempre stata chiara, non l’ho mai cambiata. Sono sempre stata a favore della pista parallela. In questi anni mi sono confrontata tanto con chi vive nelle zone di Brozzi, Peretola, so bene i disagi che vivono".

E se nel corso dell’intervista rivela di aver messaggiato con la segretaria dem Elly Schlein, appena le pronunciano le parole Italia Viva, Funaro non cerca lo scontro politico. "Bisogna avere una coalizione più larga e plurale possibile – ripete -. Penso che non sia opportuno mai mettere veti preventivi". Lo scontro è più con il possibile candidato del centrodestra Eike Schmidt:

"Bisogna chiedere a Schmidt, se sarà il candidato del centrodestra, come fa un moderato antifascista come lui a mettersi in coalizione con persone che fanno dichiarazioni chiare e si professano come sovranisti", attacca Funaro. Ci sono poi i ricordi personali di Funaro. Che lei rivive quando le viene ricordato di suo nonno, Piero Bargellini, il sindaco dell’alluvione del 1966. "Mio nonno l’ho conosciuto poco perché è morto che io ero una bambina, ma ho vissuto tutta la vita con i ricordi di famiglia e quelli dei fiorentini – afferma, con emozione -. Una cosa meravigliosa che c’è a Firenze è che ancora oggi il nonno è ricordato come il sindaco dell’alluvione, tantissime persone si ricordano ancora di lui. La caratteristica principale è che il nonno amava Firenze più di qualsiasi altra cosa. Quando fu eletto sindaco, la sua dichiarazione fu di amore, nel vero senso della parola. Il suo amore per Firenze era fortemente legato ai bisogni dei cittadini: lui era sempre per le strade, cercava di risolvere i problemi".

Quello che, in caso di vittoria, proverà a fare anche Sara, molti anni dopo Piero.

Niccolò Gramigni

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro