Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
26 mag 2022

Fiamme in un condominio del centro, tutti fuori

L’incendio in via Monti all’ora di pranzo: pochi i danni, molta paura

26 mag 2022
Sul posto più unità e mezzi dei vigili del fuoco: per spegnere il fuoco e bonificare il tutto ci sono volute diverse ore di intenso lavoro
Sul posto più unità e mezzi dei vigili del fuoco: per spegnere il fuoco e bonificare il tutto ci sono volute diverse ore di intenso lavoro
Sul posto più unità e mezzi dei vigili del fuoco: per spegnere il fuoco e bonificare il tutto ci sono volute diverse ore di intenso lavoro
Sul posto più unità e mezzi dei vigili del fuoco: per spegnere il fuoco e bonificare il tutto ci sono volute diverse ore di intenso lavoro
Sul posto più unità e mezzi dei vigili del fuoco: per spegnere il fuoco e bonificare il tutto ci sono volute diverse ore di intenso lavoro
Sul posto più unità e mezzi dei vigili del fuoco: per spegnere il fuoco e bonificare il tutto ci sono volute diverse ore di intenso lavoro

Fiamme e paura in un condominio di via Monti a Scandicci. L’incendio, scaturito probabilmente per un cortocircuito ha messo in allarme ieri pomeriggio i residenti di un palazzo in pieno centro in città. Gli abitanti hanno visto il fumo uscire da un’abitazione ed è scattato immediato l’allarme ai vigili del fuoco. Sul posto anche il primo cittadino Fallani. Le operazioni di spegnimento sono state condotte dai vigili del fuoco. Mentre polizia municipale e carabinieri erano sul posto per regolare viabilità e limitare afflusso all’area interessata dalle fiamme.

Per spegnere il fuoco e bonificare il tutto ci sono volute diverse ore. Fortunatamente i danni non sono stati ingenti, anche se una stima definitiva potrà essere fatta nelle prossime ore. Non è mancata la paura in questo stabile che si affaccia sul retro di piazza Togliatti. Fortunatamente l’intervento dei pompieri è stato tempestivo ed è stato possibile evitare ogni più grave problema. Diversamente andarono le cose qualche mese fa in via Carducci, quando bruciò completamente la casa all’ultimo piano di un palazzone, dove era residente un anziano, rimasto ucciso nel rogo nato probabilmente da un corto circuito della sua coperta elettrica.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?