Dragoni, maschere e sfilate. In città arriva il Capodanno cinese

Il Capodanno cinese sarà festeggiato a Sesto con due giorni di musica, spettacoli, cibo e esibizioni culturali. L'evento, organizzato dal Centro Commerciale Naturale "Sesto sotto casa" e l'Associazione Tavola rotonda Italia-Cina, avrà luogo il prossimo fine settimana in piazza Vittorio Veneto. Saranno presenti stand gastronomici e di artigianato cinese, mentre artisti e ballerini si esibiranno sul palco. L'obiettivo è promuovere l'incontro tra le due culture e creare una tradizione sestese.

Dragoni, maschere e sfilate. In città arriva il Capodanno cinese

Dragoni, maschere e sfilate. In città arriva il Capodanno cinese

L’anno del drago si festeggia in piazza a Sesto. Il prossimo fine settimana, in piazza Vittorio Veneto, sarà infatti celebrato il Capodanno cinese con una due giorni tra musica, spettacoli, esibizioni di artisti e cibo all’insegna dell’incontro fra le due culture. La manifestazione, organizzata dal Centro Commerciale Naturale "Sesto sotto casa" e l’Associazione Tavola rotonda Italia-Cina con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, prenderà il via il prossimo sabato alle 14,30 con la danza del drago e del leone che apriranno un pomeriggio di esibizioni musicali, danze e dimostrazioni di arti marziali sul palco. Artisti, ballerini, cantanti torneranno in scena il giorno dopo, a partire dalle 14,30 fino alla cerimonia di chiusura prevista per le 18. Sia sabato che domenica stand gastronomici e di piccolo artigianato cinese animeranno la piazza già dalle 10 del mattino. "La comunità cinese - sottolinea la vicesindaco Claudia Pecchioli - è una delle comunità straniere più numerose a Sesto e con essa, da tempo e in diversi ambiti culturali, abbiamo avviato un’interessante collaborazione che con questa grande manifestazione compie un salto di qualità. Saranno due giorni vivaci, il nostro centro sarà vivo e vissuto in un modo originale. È una prima assoluta, quasi una sfida, ma l’auspicio è che possa diventare, nel rispetto e nella valorizzazione delle differenze, una tradizione sestese".

S.N.