Susanna Ceccardi
Susanna Ceccardi

Firenze, 17 novembre 2018 - Gazebo nelle piazze e spray al peperoncino gratuiti per le donne che aderiranno al partito. Svolta rosa per la Lega toscana guidata dal commissario Susanna Ceccardi che oggi e domani sarà presente nelle principali città della Regione e in molti comuni minori. «Abbiamo previsto più di cento gazebo – spiega Susanna Ceccardi – per quella che è probabilmente la più grande iniziativa mai organizzata dalla Lega in Toscana. Non abbiamo scelto luoghi simbolo, ma saremo semplicemente dove le persone si ritrovano, in modo da incontrare e ascoltare più persone possibile». 


Oltre che dal commissario della Lega toscana, l’iniziativa è coordinata da Elena Vizzotto, responsabile regionale delle politiche femminili per il Carroccio. «La richiesta di sicurezza, soprattutto da parte delle donne, è forte in tutta la Toscana – spiegano le due organizzatrici - nelle nostre città a molte donne, in certi orari, è preclusa perfino la possibilità di muoversi liberamente. Per questo abbiamo deciso di sensibilizzare nuovamente l’opinione pubblica con questa grande iniziativa dal titolo #ledonnenonsitoccano, che vedrà impegnati oltre 400 volontari in più di 100 postazioni. Regaleremo uno spray anti-aggressione a tutte le donne che decideranno di sottoscrivere la nostra tessera da sostenitore per l’anno in corso». Ai gazebo ci saranno i parlamentari e consiglieri regionali e si potrà prenotare la propria partecipazione alla manifestazione dell’8 dicembre a Roma. Susanna Ceccardi, in particolare, sarà oggi ad Aulla (ore 9.45), Viareggio (ore 11), Massarosa (12), Livorno (15.30), Castelfranco di Sotto (17) e domani a Calcinaia (ore 10), Ponsacco (10.45), Firenze (12.15), Monsummano Terme (ore 15), Prato (16.30) e Pontedera (17.30).

E il tema della sicurezza tiene banco anche a Cascina (Pisa) dove il commissario toscano è sindaco. Ieri sono state lanciate le ‘sentinelle di notte’, guardie giurate convenzionate con il Comune che vigileranno sul patrimonio comunale, dai parchi alle scuole. Saranno collegate fra loro tramite una App e segnaleranno eventuali problemi alle forze dell’ordine. «Come in molti comuni, l’organico dei vigili è basso e non ci permette di coprire le ore notturne – spiega Susanna Ceccardi – così abbiamo trovato questa soluzione. Faremo una sperimentazione di 45 giorni e, se funzionerà, potrà diventare un progetto da presentare anche altrove». È un servizio, nelle intenzioni del Comune, che integrerà il lavoro della polizia municipale con la sorveglianza notturna condotta dai metronotte. Dalle 20 alle 5 saranno, vigilati parchi, scuole, uffici, palazzi e in generale tutte le proprietà mobili e immobili comunali per prevenire eventuali reati, ma anche per segnalare disservizi (come lampioni che non funzionano o sottopassi impraticabili).