Cortocircuito tra passato e presente della musica

Da oggi al 13 novembre torna l’appuntamento con "I Concerti al Cenacolo".

Quando l’antico si mescola al moderno. Tornano, da oggi al 13 novembre, "I Concerti al Cenacolo", la più longeva rassegna di musica antica in Toscana, che l’associazione L’Homme Armé organizza dal 1994. L’arco cronologico si sposta tra il cuore del rinascimento musicale al primo barocco, fino ad un programma sui tratti "eterni" della canzone tra rinascimento e XX secolo. Si parte oggi alle 18.30 all’Oratorio di Sant’Omobono di Borgo San Lorenzo (ingresso libero), con "Sono solo canzonette? Leggerezze musicali italiane dal XV al XX secolo". Il mezzosoprano Marta Fumagalli e Gian Luca Lastraioli (liuto e chitarrone) interpreteranno canzoni di Marchetto Cara, Cosimo Bottegari, Carlo Milanuzzi, Mauro Giuliani, Gaetano Donizetti, ma anche di Gino Paoli, Lucio Battisti, Luigi Tenco e altri ancora. Si replica domani alle 18.30 alla Fornace Agresti dell’Impruneta e domenica 5 alle 18.30 nel Cenacolo di Andrea del Sarto del Museo di San Salvi a Firenze. Tutti i concerti sono preceduti, alle 17.30, dalla conversazione introduttiva "Canzoni nel tempo. Sono solo canzonette?", a cura di Gian Luca Lastraioli. Per gli eventi del 4 e 5 novembre è previsto un biglietto d’ingresso di 10 euro. Info: www.hommearme.it [email protected]

Chiara Caselli

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro