Fecondazione assistita (immagine d’archivio)
Fecondazione assistita (immagine d’archivio)

Firenze, 23 aprile 2020 - La Regione Toscana ha prolungato di sei mesi, fino al 31 dicembre 2020, il limite di età per l'accesso alla fecondazione assistita, per l'impossibilità di effettuare le prestazioni programmate a causa dell'emergenza coronavirus. Il provvedimento è stato comunicato con una lettera a tutti i centri di procreazione medicalmente assistita pubblici e privati del territorio. A seguito del prolungamento disposto dalla Regione, si spiega in una nota diffusa dal centro per la procreazione Demetra, per effettuare un trattamento tramite la fecondazione omologa in Toscana «si può avere 43 anni più sei mesi, e per l'eterologa 46 anni più sei mesi». «Penso che sia una scelta doverosa - afferma la responsabile del centro Demetra Claudia Livi - per non aggravare il peso psicologico e l'angoscia, un sostegno alle coppie in questo momento difficile per tutti».