Centri estivi, le preiscrizioni volano Funaro: "Accolti anche 40 bimbi ucraini"

Migration

Primi dati sulle preiscrizioni ai centri estivi per l’estate che è già arrivata. Confermate le date dal 20 giugno al 12 agosto, la novità di quest’anno è che, superati i timori della pandemia, tornano a crescere anche i numeri delle iscrizioni alle mini vacanze cittadine per i più piccoli. "Abbiamo preiscrizioni per 3.393 turni – spiega l’assessore all’Educazione Sara Funaro – con una consistente crescita rispetto agli anni scorsi. In particolare abbiamo richieste per bambini con disabilità per 294 turni, 73 in più rispetto allo scorso anno e sono 239 anche le richieste da famiglie che sono seguite dai servizi sociali, una trentina in più. Siamo riusciti ad accogliere tutte le iscrizioni alle quali quest’anno si sono aggiunte anche quelle di una quarantina di bambini ucraini che stiamo ospitando in città".

Numeri che hanno obbligato il Comune ad aumentare le risorse dedicate: da un milione e 200mila euro a un milione e 360mila euro. "Per ora – sottolinea Funaro – un finanziamento tutto a carico di Palazzo Vecchio, ma ci auguriamo che dal Ministero arrivino dei fondi specifici". Le tariffe per i centri estivi sono differenziate in otto fasce legate all’Isee. Chi rientra nella fascia più alta spende al massimo 190 euro per 2 settimane.