Maria Serena Quercioli
Cronaca

Cataclismi e disastri naturali: come le fake news dell'ambiente influenzano il pubblico

Sabato 11, al teatro Mcl Il Gorinello una mattina per saperne di più sulle "bufale" che circolano in rete e come smascherare le false informazioni.

Una cassa di espansione per il contenimento delle acque

Una cassa di espansione per il contenimento delle acque

Campi Bisenzio (Firenze), 10 novembre 2017 – Le “bufale” del web e le ripercussioni sulla società e l'opinione pubblica. Domani, al teatro Mcl Il Gorinello di San Piero a Ponti si parla di 'fake news' e scienza nell'informazione sull'ambiente. Si tratta di una iniziativa di Ucsi Toscana e Greenaccord, aperta al pubblico mentre per i giornalisti ci saranno i crediti formativi. Alle 9 saluti e introduzione a cura di Andrea Cuminatto, consigliere nazionale Ucsi. A seguire intervento su enciclica “Laudato Sì”: comunicare il creato con monsignor Stefano Manetti (Vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza). Che ruolo ha il giornalista nell’impegno mondiale per la salvaguardia del creato? Come l’enciclica di Papa Francesco “Laudato Sì” può influenzare il modo di raccontare l’ambiente? Alle 9,45 si entrerà nel vivo del dibattito con un tema di attualità: “Fake-news innocue e fake-news nocive: le due facce delle false informazioni”. Interverrà Lorenzo Orioli (Agronomo; Funzionario tecnico all’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo afferente al Ministero Affari Esteri; Docente all’Università di Firenze per materie ecologiche). Sarà un viaggio fra le bufale del web con la “guida” a come riconoscerle.

Alle 10,30 un ospite di livello nazionale per parlare di “Attivismo, politica ed ecologia: quali legami?”. Ci sarà Grazia Francescato (giornalista, politica ed attivista; già leader di Wwf Italia e portavoce della Federazione dei Verdi) che parlerà sui risvolti politici hanno le fake-news in tema di ecologia e quali interessi guidano la diffusione di queste notizie? Penultimo intervento su economia e finanza nell’era no-carbon: appunti e spunti per un’informazione corretta con Andrea Masullo (direttore scientifico di GreenAccord; consulente scientifico della DG Clima ed Energia al Ministero dell’Ambiente).

Chiusura alle 12 sulla situazione Toscana: problematiche ambientali e iniziative di salvaguardia del territorio. Come informare su esperienze di luce ed ombra lo spiegherà Sara Bessi (giornalista de La Nazione di Prato e presidente di Ucsi Toscana) che coordinerà la tavola rotonda e il dibattito con Fabio Figara (direttore rivista Omnibus) e l'industriale Andrea Cavicchi.