E’ morto Carlo Alberto Calamandrei, storico presidente dell’Aics Firenze

Il cordoglio del presidente della Regione, Giani, e dell’associazione

Carlo Alberto Calamandrei

Carlo Alberto Calamandrei

Firenze, 10 dicembre 2023 – Cordoglio per la scomparsa di Carlo Alberto Calamandrei, figura di spicco nell'associazionismo e nello sport toscano, è stato espresso dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

"È con profondo dolore che apprendiamo la scomparsa di Carlo Alberto Calamandrei - dichiara il governatore - figura di spicco nel panorama sportivo e associativo della nostra regione. La Toscana perde un dirigente di grande statura, il cui impegno e passione hanno contribuito in modo significativo alla crescita dell'Aics Firenze e alla promozione di valori quali volontariato, associazionismo e solidarietà nel territorio. Storico presidente provinciale di Aics

Firenze è stato anche alla guida dell'associazione a livello regionale”.

"Carlo Alberto Calamandrei, ricorderemo sempre la sua guida determinata e il suo straordinario impegno nel plasmare l'associazione, trasformandola in un punto di riferimento per il mondo dello sport e dell'organizzazione territoriale - prosegue Giani - La sua eredità di straordinaria umanità e capacità organizzativa continuerà a ispirare e a guidare le future generazioni nel perseguire gli ideali di solidarietà e inclusione. In questo momento di lutto esprimo le più sentite condoglianze a familiari, amici e a tutti coloro che hanno avuto il privilegio di condividere il cammino e l'entusiasmo di Carlo Alberto Calamandrei. La sua assenza sarà profondamente sentita, ma il suo lascito di impegno e passione resterà un faro per il nostro impegno collettivo nel promuovere una Toscana solidale e inclusiva”.

“Ieri notte è venuto mancare Carlo Alberto Calamandrei, presidente storico di AiCS Firenze – si legge in un post dell’associazione – in carica per circa venti anni, un amico e un punto di riferimento per molte persone che sono cresciute nella nostra associazione sotto la sua guida. È dunque con autentico cordoglio che abbiamo appreso la notizia della sua scomparsa e ci uniamo a quello dei suoi cari. Da lunedì 11 dicembre alle 10 sarà esposto alla cappella della Chiesa dei Sette Santi a Firenze (viale dei Mille 11 la chiesa, l'ingresso della cappella da via dei Sette Santi).

Il funerale si terrà martedì alle 10 nella Chiesa del Sacro Cuore in via Capo di Mondo a Firenze.

Per tutta la settima prossima sarà osservato un minuto di silenzio su tutti i campi da calcio AiCS Firenze e prima delle manifestazioni ufficiali del Comitato”.

Dice il presidente Andrea Faggi: "Oggi AiCS perde un grande uomo e un grande Presidente. Un uomo che ha dedicato tutta la propria vita a questa associazione, contribuendo a renderla grande e conosciuta su tutto il territorio. Anni di volontariato e militanza per la promozione della cultura e dello sport di base, per il riconoscimento delle pari opportunità e per la promozione dei diritti fondamentali dell'uomo. Tutto il Comitato AiCS di Firenze si stringe attorno alla famiglia, alle figlie, che con affetto gli sono state accanto in tutti questi anni. Personalmente perdo un caro amico e un maestro, un uomo che mi ha visto bambino e poi crescere dentro l'associazione, seguendo i principi e valori di AiCS. Ricordo con affetto le nostre chiacchierate dopo la mia elezione a presidente, la sua disponibilità per guidarmi nei primi mesi di lavoro, per non perdere mai la memoria delle nostre radici e la visione del miglioramento e del cambiamento. Ci mancherai Carlo".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro