Firenze, 30 dicembre 2020  - Tre cadaveri sono stati trovati in un'abitazione a Figline Valdarno, in provincia di Firenze. Sul posto intervenuti i carabinieri. Secondo quanto emerso le salme sarebbero in avanzato stato di decomposizione.

I tre cadaveri appartengono a una donna di 77 anni - Luigia Teresa Etteri - e ai figli Francesca Giovannella Del Bianco, 46 anni, e Massimo Giovannella Del Bianco, 51 anni.

Questa mattina alle 11.45 il personale della polizia municipale di Figline e Incisa Valdarno e i vigili del fuoco sono entrati nell'appartamento. L'accesso è stato effettuato a seguito di una segnalazione dei vicini di casa che non vedevano gli occupanti da diverso tempo. I vigili del fuoco hanno dovuto forzare la porta dell'abitazione che era chiusa dall'interno con doppia mandata. Sul posto per i rilievi il personale della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Firenze.

Secondo quanto si apprende, la madre e i due figli, di nazionalità italiana, erano tornati di recente dal Sudamerica. Secondo quanto è stato riferito da alcuni conoscenti, la famiglia era solita fare più volte in un anno viaggi in Venezuela.

Il decesso è risalente a circa un mese e mezzo fa. L'anziana donna era rientrata dal Venezuela nel 2018 mentre il figlio era rientrato dal Venezuela nel 2008. Il decesso dell'anziana è riconducibile ad una pregressa malattia oncologica mentre i due figli, dopo essersi imbottiti di farmaci, si sono tolti la vita con l'uso di un coltello (è ancora da accertare se si siano entrambi suicidati o se l'uomo abbia ucciso la sorella e poi si sia suicidato). L'arma è stata poi sequestrata.

I carabinieri tendono a escludere violenze da parte di soggetti estranei. L'appartamento è stato posto sotto sequestro per ulteriori accertamenti. Dopo gli accertamenti sul posto, le salme sono state trasportate all'Istituto di Medicina Legale dell'ospedale di Careggi per gli esami autoptici, come disposto dal magistrato di turno, Gianni Tei.