Barberino di Mugello (Firenze), 20 settembre 2018 - Apparterrebbero a Romano Giusti, il canoista 80enne di Prato, scomparso nel lago di Bilancino nel marzo del 2016, gli abiti trovati addosso al cadavere in avanzato stato di decomposizione che è stato recuperato ieri sera nei pressi della riva dell'invaso.

Secondo quanto emerso, per avere la certezza che si tratti dell'anziano canoista la procura fiorentina potrebbe richiedere un test del Dna. Il cadavere indossava un giubbino della stessa marca e dello stesso colore di quello indossato dall'80enne al momento della scomparsa, oltre a una mantellina da canoa bianca analoga a quella utilizzata dall'anziano.