Firenze premia chi va in bici: fino a 2 euro al giorno per chi sceglie le due ruote

Domande al via dal 13 maggio, fino a 20 centesimi per chilometro percorso e 30 euro al mese

In bici a Firenze

In bici a Firenze

Firenze, 3 maggio 2024 – Incentivi per chi sceglie la bicicletta come mezzo di trasporto: parte a Firenze il progetto “Pedala, Firenze ti premia”.

L’iniziativa, finanziata con un milione e 200 mila euro, è uno dei progetti pilota elaborati con i cittadini nell’ambito del progetto ‘Firenze per il clima’ ed è stata proposta dall’assessore all’ambiente e alla transizione ecologica Andrea Giorgio all’interno dell’Accordo di programma per l’adozione di misure per il miglioramento della qualità dell’aria stipulato tra Regione e Ministero e approvato dal Comune di Firenze. Il progetto è stato presentato dagli assessori all’ambiente Andrea Giorgio e all’educazione Sara Funaro insieme ai presidenti dei Quartieri e a rappresentanti di Pin Bike, Legambiente, Lama per Firenze per il clima, Firenze ciclabile e Bycs che hanno espresso apprezzamento per il varo dell’iniziativa.

I commenti

“E’ una svolta per la mobilità ciclabile in città ed un progetto di cui sono davvero orgoglioso perché introduce l’idea che chi utilizza la bici non solo fa un favore a se stesso - perché risparmia soldi, tempo e fa bene alla salute - ma fa un favore alla città tutta ed ecco perché sarà premiato - sottolinea l’assessore all’ambiente Andrea Giorgio - Sarà fondamentale ora coinvolgere nel progetto le scuole, l’università, le aziende, per allargare il numero dei partecipanti e spingere sempre più la mobilità ciclabile”. “Questi nuovi incentivi - continua Giorgio - si aggiungono al bonus TPL e agli abbonamenti gratuiti per gli studenti e a quelli per il ricambio dei mezzi più inquinanti che stanno andando molto bene, e dimostrano l’impegno del Comune per la qualità dell’aria e per accompagnare i cittadini verso una nuova mobilità con meno traffico e inquinamento, a partire dalle tranvie che si stanno realizzando e si realizzeranno nei prossimi anni”.

“È un progetto molto bello - dichiara l’assessore all’educazione Sara Funaro - che permetterà ai ragazzi, in un momento importante e particolare della loro vita, ovvero il compimento dei 18 anni, di essere stimolati all'uso della bicicletta, un mezzo ecologico che fa bene alle persone e all'ambiente, per compiere il tragitto da casa a scuola o da casa al lavoro. Invieremo una lettera a tutte le scuole perché, come Comune, vogliamo installare le rastrelliere negli spazi interni o esterni, qualora ne abbiano bisogno e per agevolare ancora di più i ragazzi nell’utilizzo delle due ruote. Vogliamo inoltre proseguire con il lavoro di confronto e sensibilizzazione sui temi ambientali che da anni portiamo avanti con le scuole”.

A chi è rivolto il progetto

Potranno partecipare tutti i cittadini - lavoratori o studenti - con più di 18 anni di età:

- residenti o domiciliati a Firenze che studiano o lavorano a Firenze;

- residenti o domiciliati a Firenze che lavorano o studiano nei Comuni dell’agglomerato ovvero Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa;

- residenti o domiciliati nei Comuni dell’agglomerato che studiano o lavorano a Firenze

La finalità del progetto è promuovere l’uso della bicicletta per tutti gli spostamenti sistematici, non solo quelli casa-lavoro ma anche quelli casa-scuola/università, ed è per questo che per questi percorsi l’incentivo sarà maggiore, fino a 0.2 euro al chilometro.

Si potranno impostare fino a due percorsi casa/ scuola e casa/lavoro per venire incontro alle esigenze di chi ha più sedi di studio o lavoro. Sarà inoltre promosso l’uso della bici sugli altri spostamenti con destinazione generica (purché svolti dai cittadini di Firenze all’interno del proprio Comune dal lunedì al venerdì), riducendo così l’utilizzo dei mezzi a motore. Sarà possibile utilizzare sia biciclette ordinarie sia quelle a pedalata assistita. Proprio per queste ultime, e-Bike e Cargo-Bike, da giugno sarà incentivato dal Comune l’acquisto.

Il progetto si basa su un kit, realizzato da Pin Bike, che è un sistema brevettato e antifrode per la certificazione, il monitoraggio e la gamification delle tratte urbane, e su un’app. Il kit è composto da un dispositivo hardware bluetooth che certificherà l'effettivo utilizzo della bicicletta, oltre a un supporto smartphone da manubrio e da luci di segnalazione.

Come partecipare

Si potrà fare domanda dal 13 maggio mentre il progetto partirà dal 3 giugno prossimo, Giornata mondiale della bicicletta, fino al 2 giugno 2025.

L’utente che vorrà partecipare potrà prenotare il kit online, dal 13 maggio scaricando l’app di Pin Bike e compilando la domanda di partecipazione; dal 20 maggio si potrà poi ritirare il kit presso gli URP dei quartieri. Una volta installato, dal 3 giugno, basterà pedalare. Gli incentivi saranno erogati tramite bonifico bancario ed accreditati sul conto corrente.

I rimborsi

I rimborsi saranno di due tipi diversi per chi abbandona un mezzo inquinante a favore della bicicletta per gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola/Università e per chi abitualmente già la utilizza.

In particolare, chi abitualmente utilizza mezzi a motore e passerà alla bici per gli spostamenti sul percorso casa-lavoro e casa-scuola/Università avrà 20 centesimi di euro a chilometro ai quali si potranno aggiungere 5 centesimi di euro per ogni chilometro su percorsi generici, purché interni al Comune di Firenze. L’importo massimo maturabile sarà pari a 2 euro al giorno e 30 euro al mese.

Chi invece già utilizzava la bicicletta per gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola/Università avrà invece diritto a 15 centesimi di euro a chilometro e 5 centesimi di euro per chilometro sui percorsi generici. L’importo massimo maturabile sarà pari a 1,20 euro al giorno e 30 euro al mese.

Oltre a questo, ogni mese saranno disponibili premi fino a 100 euro per i 200 utenti che avranno accumulato più punti in App con azioni virtuose (km pedalati, partecipazione ad eventi e questionari ecc). Ogni partecipante, nell’arco del progetto, potrà ricevere premi aggiuntivi mensili fino a un massimo di 200 euro.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro