Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
8 ott 2021

Firenze, balli ravvicinati e caos: sigilli al 'Blanco'

Sette giorni di chiusura per la discoteca di Rovezzano disposti dal questore. Venerdì scorso la denuncia dei consiglieri leghisti

8 ott 2021
La polizia ieri notte ha messo i sigilli. al Blanco. In alto Cocollini (Lega)
La polizia ieri notte ha messo i sigilli al Blanco
La polizia ieri notte ha messo i sigilli. al Blanco. In alto Cocollini (Lega)
La polizia ieri notte ha messo i sigilli al Blanco

Firenze, 8 ottobre 2021 - Troppo disinvolto – eufemismo – l’uso delle mascherine. Troppi giovani in pista e non esattamente a distanza di sicurezza. E poi quei balli scatenati quando ballare, ancora, non si può (o meglio poteva perché proprio in queste ore è arrivata una prima piccola apertura per le discoteche dal Comitato tecnico scientifico). Insomma troppe cose sbagliate venerdì notte al Blanco, famoso locale di Rovezzano, come documentato e denunciato da due esponenti della Lega di Palazzo Vecchio, Emanuele Cocollini, vicepresidente del Consiglio comunale e Antonio Montelatici, che presiede la Commissione controllo. Il loro sfogo – con filmati e foto allegate e pubblicato dal nostro giornale – non è passato inosservato. Ieri sera per i locale di Firenze sud sono scattati infatti i sigilli. Tutto chiuso per sette giorni. L’atto è stato firmato dal questore su proposta della della direzione della polizia amministrativa diretta da Fabio Pocek. La decisione di mettere nero su bianco il decreto di sospensione dell’attività per una settimana nasce anche da un’attenzione rivolta nei mesi scorsi al locale che già in estate era stato chiuso per tre giorni. Mancato rispetto della distanza, mascherine non utilizzate e altre violazioni. Queste le motivazioni della questura che hanno portato allo stop di ieri sera. La denuncia degli esponenti del centrodestra era stata forte e netta. "Quella che abbiamo trovato e documentato venerdì sera al Blanco era una situazione sconvolgente – avevano denunciato i due consiglieri leghisti – centinaia di persone che ballavano senza alcun distanziamento, senza mascherina". "Per non parlare – avevano quindi aggiunto – del volume della musica che toglie il sonno ai residenti di Rovezzano". "Siamo al fianco degli imprenditori ma riteniamo inaccettabile che un locale violi così palesemente quelle stesse norme che costringono a restare chiusi decine di altri esercizi commerciali, molti dei quali ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?