Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

"Anziani, così vi difendete dalle truffe"

La lezione della polizia municipale all’Mcl di Mantignano: tutta la casistica, dai messaggi ingannevoli alle mail contraffatte delle banche

iacopo nathan
Cronaca

di Iacopo Nathan

"Allora, guardate bene, questi sono tutti strumenti che vedete quasi sempre quando dovete pagare, li riconoscete?". Inizia così il pomeriggio per una ventina di anziani, all’ombra del porticato del giardino interno del circolo Mcl di Mantignano, riuniti a guardare e seguire attentamente la spiegazione della polizia municipale.

Si tratta del secondo incontro di una serie che si svolgerà su tutto il territorio, destinato proprio agli anziani, con l’intento di prevenire i tipi di raggiri più diffusi, specie nell’ultimo periodo di pandemia, e sui comportamenti da tenere per non cadere vittima delle truffe.

Con l’isolamento sociale causato dalla pandemia è emersa con maggior forza la necessità di informare i cittadini più anziani su questi fenomeni che purtroppo spesso li vedono come vittime preferite.

Anche sulla base di sollecitazioni arrivate dalla cittadinanza ai tavoli di legalità, il reparto della polizia di comunità ha predisposto un progetto mirato. Una lezione, interattiva, tra le spiegazione della polizia municipale e le domande degli anziani interessati, che hanno seguito attentamente e senza perdere neanche un minuto. Dalle tastiere contraffatte, ai pos che duplicano le carte fino ai messaggi ingannevoli e le finte mail con intestazioni delle banche, non è mancato niente, in un vero e proprio vademecum per stare lontani dai malfattori. "Le truffe agli anziani sono una piaga da debellare e l’azione informativa e preventiva è utilissima. - evidenzia il presidente del quartiere 4 Mirko Dormentoni, che ha ospitato il debutto dell’iniziativa - Nel Quartiere 4 partiamo da alcuni presidi sul territorio, dalla assemblea della Rete di Solidarietà a Villa Vogel, la rete di associazioni per antonomasia, e da circoli e centri anziani in collaborazione con i preziosi comitati di vicinato di Mantignano e Ugnano e di Cintoia. Grazie di cuore alla polizia municipale e all’assessorato alla sicurezza urbana per l’iniziativa". "Collaborare con la polizia municipale è sempre un grande piacere – aggiunge Niccolò Cei, consigliere del Quartiere 4 -. Vogliamo anche evidenziare l’importanza del ritorno alla socialità, specialmente da parte dei nostri anziani, che avranno anche la possibilità di unire sicurezza, controllo e spirito di cittadinanza. Per chiudere, vedere un circolo importante come quello di Mantignano, fermo per quasi due anni, ripartire con gli eventi non può che farci piacere". "Siamo felici di essere tornati a fornire un servizio per la cittadinanza – dice Francesco Calabrese, responsabile del circolo -. Poter fornire un servizio di sicurezza per i nostri anziani, insieme ad un momento di condivisione, non può che essere un punto importante da cui ripartire. Il nostro obbiettivo è riportare i residenti nel nostro circolo, ed essere un punto di riferimento".

Fondamentale, nell’organizzazione di questo ciclo di incontri anti-truffe, l’apporto dei comitati di vicinanza. "Mantignano e Ugnano sono realtà molto vive e attive – spiega Alessandro Biondi, presidente del gruppo di vicinato -. Poter dare ai nostri anziani un servizio così non può che essere una cosa molto positiva, riporta le persone ad incontrarsi, a vivere il quartiere, con l’obbiettivo di tenerli lontani da pericoli e truffe in cui potrebbero incappare quotidianamente. Siamo felici di aver dato il nostro contributo nel portare nel nostro quartiere questo incontro con la polizia municipale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?