Al Viper tutti bambini per una notte. Cristina D’Avena, tuffo nell’infanzia

La regina delle sigle tv dei manga e di altri cartoni domani sera sul palco per il ’Cartoon Trash Party’ "Mi piace l’idea di iniziare questo anno con il sorriso, con leggerezza, perché abbiamo bisogno di questo".

Al Viper tutti bambini per una notte. Cristina D’Avena, tuffo nell’infanzia

Al Viper tutti bambini per una notte. Cristina D’Avena, tuffo nell’infanzia

"Ormai è una tradizione tornare a Firenze. E’ da tanti anni che i primi giorni dell’anno mi esibisco al Viper".

Per la gioia dei ragazzi di tutte le età, Cristina D’Avena sarà l’ospite d’onore del Cartoon Trash Party in programma domani sera (ore 21,30) al Viper Theatre. La regina indiscussa delle sigle dei cartoon non avrà al seguito la sua band, ma animerà lo stesso per oltre mezzora, con la sua inarrestabile verve, l’appuntamento annuale fiorentino col magico mondo delle canzoni dei manga giapponesi e degli altri cartoni animati. Oltre all’artista, che allo Zecchino d’Oro del 1968 entrò nei nostri cuori cantando "Il valzer del moscerino" e che nel 1982 riportò al successo "La canzone dei puffi" (il primo disco d’oro della sua carriera), sarà protagonista in apertura di serata la scatenata cartoon tribute band pistoiese Banana Split, che da 12 anni reinterpreta con divertimento (del gruppo e del pubblico) e creatività le migliori sigle dei cartoni animati dagli anni ‘60 ai giorni nostri. After show rock e trash con dj Bestia. "E’ una gioia iniziare questo anno a Firenze con una platea che è sempre allegra e felice di cantare con me le sigle dei cartoni animati – sottolinea la cantante bolognese -. Aspetto un pubblico caldo e vitale per far festa insieme".

Cristina, non sarà un concerto tutto suo?

"No, ma sarò la guest star della serata. Quando faccio i concerti ho al mio fianco i Gem Boy, la mia band, con cui giro tutta l’Italia facendo spettacoli di due ore. Questa è una cosa diversa, ma sono felice di essere, come ogni anno, l’ospite d’onore della serata".

Come è organizzato il concerto?

"A un certo punto intervengo e comincio a cantare le mie sigle con il pubblico che balla e canta con me. Anche stavolta sarà una serata molto, molto divertente. Mi piace l’idea di iniziare questo anno col sorriso, con leggerezza, perché abbiamo bisogno di questo. E, l’anno è lungo".

Sta preparando qualcosa di nuovo?

"Ci sono tanti progetti, ancora embrionali, ma tutti importanti, sia a livello discografico, che televisivo. Siamo insomma pronti per una nuova stagione, ma non voglio spoilerare, è ancora tutto top secret".

Qualcosa di nuovo l’ha intanto portato all’ultimo Lucca Comics & Games?

"Il concerto ’Sognando Creamy’, che ho fatto con un’orchestra sinfonica. Un bell’evento per festeggiare Creamy, questo personaggio così amato dai cultori manga e dei comics, in cui ho cantato con grande emozione tutte le canzoni interne, che hanno fatto parte del cartone animato, che io avevo già interpretato un po’ di anni fa, musicando la serie in tv. Come dicevo, mi sono divertita ed emozionata allo stesso tempo a esibirmi davanti a un pubblico competente di fan di questo cartoon. E’ stata un’altra meravigliosa esperienza che ho fatto in Toscana".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro