Chi ha accoltellato la donna in autogrill a Firenze? “L’ex marito non c’entra”

Si allarga il ventaglio di ipotesi sull’aggressione avvenuta nell’area di servizio Bisenzio Est

Firenze, 27 dicembre 2023 – Non sarebbe l’ex marito l’autore dell’accoltellamento a una gamba di una donna nell’area di servizio Bisenzio Est. E’ accaduto nel pomeriggio del 26 dicembre. La donna era in auto e stava aspettando le figlie che erano dentro il bar quando un uomo con il volto coperto l’ha accoltellata a una coscia per poi scappare in auto.

Una vicenda inquietante che aveva subito portato gli inquirenti a una serie di ipotesi. La più accreditata, quella di un’aggressione da parte dell’ex marito. Che è stato rintracciato: stava trascorrendo le vacanze natalizie nel nord Italia. Si è messo a disposizione degli investigatori ma ha escluso di essere l’assalitore. 

Il luogo dell'accoltellamento (Fotocronache Germogli)
Il luogo dell'accoltellamento (Fotocronache Germogli)

Il pm Lorenzo Boscagli ha interrogato nel pomeriggio, come persona offesa, l'insegnante, già dimessa la mattina dall'ospedale con una prognosi di guarigione di 15 giorni per la coltellata ricevuta a una gamba. Lo sconosciuto, per colpirla, avrebbe aperto lo sportello della vettura Fiat .

Il pm ha ricostruito l'episodio con la donna e si sarebbe confrontato con lei per circostanziare eventuali elementi utili a individuare chi l'ha accoltellata.

La donna non ha riconosciuto l'aggressore. Col pm sarebbero stati rievocati episodi avversi subiti dall'insegnante in passato. Uno potrebbe essere il danneggiamento con taglio di tutte le gomme della sua auto di cui la donna ha parlato agli investigatori.

Al momento le indagini tengono conto di chi possa aver avuto un motivo personale per aggredire la docente e non un motivo occasionale, come potrebbe essere un'aggressione a scopo di rapina ad esempio.

Comunque sia, non viene esclusa nessuna ipotesi investigativa, neanche la più singolare. L'accoltellatore, se è uno che ha agito a scopo di vendetta o ritorsione, potrebbe aver pedinato fin dal Lazio in autostrada l'auto con la donna e le figlie di lei, e aver deciso di agire nella sosta nell'area di servizio Bisenzio a Firenze quando è rimasta da sola.

La Polstrada oggi ha esaminato le immagini dell'autogrill per definire bene la targa dell'auto dell'accoltellatore, un particolare importante e che nelle prime ore è mancato nella sua esattezza.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro