Spinta al turismo culturale. Ecco un nuovo itinerario sulle opere di Cosimo I

Il progetto prevede visite guidate: in arrivo i soldi della Regione Toscana. Donnini incontra il presidente Giani per definire gli aspetti organizzativi.

Spinta al turismo culturale. Ecco un nuovo itinerario sulle opere di Cosimo I

Spinta al turismo culturale. Ecco un nuovo itinerario sulle opere di Cosimo I

Soldi dalla Regione per realizzare un itinerario di visite guidate al sistema di interventi effettuati da Cosimo I intorno alla metà del XVI secolo, tra i quali la costruzione del Ponte di Cappiano, la regolamentazione delle acque del Padule di Fucecchio e la costruzione della Villa di Cerreto Guidi. E’ questo il cuore del progetto promosso dal Comune di Fucecchio e scelto dalla Regione Toscana tra quelli presentati nell’ambito delle celebrazioni dei 450 anni dalla morte di Cosimo I dei Medici e Giorgio Vasari.

Il progetto prevede visite storico-artistiche e naturalistiche condotte attraverso le più monumentali e diverse realizzazioni volute da Cosimo I nel Valdarno inferiore, mettendone in risalto le connessioni funzionali e la strategia di costruzione della Toscana come stato assolutistico d’età moderna. Nel dettaglio, la visita inizierà con il ritrovo e la sosta al Ponte di Cappiano, di cui verranno illustrate l’origine, la storia e le caratteristiche. Da qui i partecipanti saranno trasferiti al Casotto del Sordo, al margine occidentale del Padule di Fucecchio, dove potranno provare l’esperienza di un’escursione sui tradizionali barchini per osservare le particolarità ambientali, faunistiche e floristiche dell’area umida. Ultimo step sarà quello alla Villa Medicea di Cerreto Guidi, per una visita guidata al monumento, oggi patrimonio dell’Unesco, e alle collezioni del museo. L’itinerario, per massimo 25 partecipanti, prenderà il via a partire dal mese di settembre.

Al termine, l’iniziativa resterà un’offerta turistica stabile e replicabile da parte di associazioni e di operatori turistici privati. La fattibilità del progetto, il cui coordinamento sarà a carico del Comune attraverso il Museo Civico e Diocesano e il Servizio cultura e turismo, sarà garantita dai diversi partner, sia pubblici che privati, coinvolti per le loro proprie competenze ed esperienze specifiche di tipo tecnico-organizzativo, turistico e culturale. Ieri nella sede della Regione Toscana, la sindaca di Fucecchio, Emma Donnini, e la direttrice della biblioteca comunale Montanelli, la dottoressa Lisa Sciagrà, hanno partecipato all’incontro promosso dal presidente della Regione Eugenio Giani per definire gli aspetti organizzativi e il coordinamento dei vari eventi.