"Il cordolo in cemento sul viale Colombo è un elemento di pericolo"

La Lega di Fucecchio critica la pista ciclopedonale di viale Colombo, sottolineando che il cordolo che delimita la carreggiata è più largo della stessa pista, rendendola pericolosa per i ciclisti.

"Il cordolo in cemento sul viale Colombo è un elemento di pericolo"
"Il cordolo in cemento sul viale Colombo è un elemento di pericolo"

Non si placano le polemiche sulla pista ciclopedonale di viale Colombo. Una delegazione della Lega di Fucecchio, guidata dal suo segretario Marco Cordone ha effettuato un sopralluogo sull’opera e sul cantiere, già nel mirino del Carroccio l dal 2022 con un’interrogazione dello stesso Cordone del novembre di quell’anno.

"È imbarazzante verificare sul posto che per assurdo, il cordolo che delimita la carreggiata della pista ciclabile, in certi punti, sia quasi più largo della stessa pista ciclabile – attacca Cordone – che a prescindere dai lavori in corso ( alcuni cittadini ci hanno detto saltuariamente), in alcune zone è veramente molto stretta e resa pericolosa anche dalla presenza di numerosi alberi". "Un cordolo in cemento di quella portata – conclude Carroccio documentando con foto–, rende veramente ardua la vita dei ciclisti su quella pista, in caso di caduta dal mezzo meccanico".