I nodi della Tenenza. Patto con il ministero: "Faremo una permuta"

Il Comune avrà in cambio l’attuale caserma per farne la sede dei vigili. L’intesa entro fine ottobre: "Una soluzione che porterà vantaggi a tutti".

I nodi della Tenenza. Patto con il ministero: "Faremo una permuta"

I nodi della Tenenza. Patto con il ministero: "Faremo una permuta"

Una permuta. Favorevole per tutti, secondo il sindaco Alessio Spinelli con in mano la bozza di un’intesa tra Comune, Demanio e Ministero, che sbloccherà per sempre il nodo sulla costruenda tenenza dei carabinieri. Ma cosa prevede quest’intesa? L’immobile che dovrà ospitare la tenenza è del Comune, a differenza dell’attuale caserma dei militari dell’Arma: "Noi cediamo la nostra proprietà ed in cambio acquisiremo quella dell’attuale struttura che ospita i carabinieri". Il vantaggio? "Secondo me molto importante – spiega Spinelli – per realizzare la tenenza sono necessarie opere di grande rilevanza, interventi strutturali che, alla fine, potrebbero pesare per quasi due milioni di euro. Quindi una cifra rilevante per le casse dell’amministrazione che, a quel punto, invece si farà carico il nuovo proprietario".

"L’amministrazione – aggiunge Spinelli – otterrà l’attuale caserma che, a parte alcuni accorgimenti, manutenzioni e migliorie, è pronta per un nuovo scopo. Quale? Possiamo individuare proprio lì la sede dei vigili urbani, andando a risparmiare l’affitto che stiamo pagando. Risorse che possono essere destinate ad altri bisogni del territorio: non una cifra astronomica, ma comunque in grado di consentirci di intervenire su alcune criticità del capoluogo e delle frazioni, venire incontro ad esigenze dei cittadini, finanziare progetti. In questo modo abbiamo dotato Fucecchio di due realtà: la tenenza che tutti aspettiamo e che è strategica; una struttura per i vigili urbani, e qualche risorse economica in più a disposizione".

I tempi? L’intesa sarà siglata con la fine del mese di ottobre, si apprende, devono essere messi a punto dettagli e la bozza è già in mano delle parti per le valutazioni del caso. "Ma credo – aggiunge il primo cittadino – che non sarà ipotizzabile un tempo inferiore ai due anni. Ci sono delle procedure da attuare. L’importante, per noi, è quello di mettere un punto fermo. E una crescita per Fucecchio che avrà una tenenza a presidio di un territorio significativo, con le vicinanze strategiche delle compagnie dei carabinieri di San Miniato ed Empoli". "Questo accordo consentirà anche di effettuare da subito alcune manutenzioni urgenti – conclude Spinelli – Come la messa in sicurezza del terrazzino, che ha fatto parlare in questi ultimi tempi, dell’attuale caserma"

Carlo Baroni