IRENE PUCCIONI
Cronaca

Raffica di furti in collina. Bar e abitazioni nel mirino

Raid notturno a Monterappoli: al circolo Arci è stato rubato il fondo cassa. Il presidente: "Hanno anche mangiato un paio di ciambelle, bevuto e fumato"

Sui furti indaga la polizia (foto d'archivio)

Sui furti indaga la polizia (foto d'archivio)

Empoli (Firenze), 15 ottobre 2023 – Spente le ultime luci e chiuse le porte è iniziata la scorribanda. Furto con danni la notte tra venerdì e sabato al circolo Arci di Monterappoli dove ignoti si sono introdotti all’interno del locale rubando quello che era rimasto in cassa e concedendosi pure uno spuntino notturno. Ad accorgersi del raid è stato proprio uno dei gestori ieri mattina all’apertura delle 7.

"Sono stato subito avvertito del fatto – racconta il presidente del circolo Arci, Daniele Ciafardini – L’autore o gli autori sono entrati da una finestra sul retro, tagliando la zanzariera. Facendo la conta dei danni abbiamo visto che mancavano il fondo cassa, circa duecento euro, sigarette e prima di andarsene si sono mangiati anche un paio di ciambelle al cioccolato e bevuto due Estathé. Oltre al furto in sé – aggiunge Ciafardini – ci sono anche i danni da riparare. E poi c’è molta amarezza: ormai nessuna frazione è più tranquilla".

Quello che è successo al circolo Arci del paese non è infatti un episodio isolato. L’altra sera a Monterappoli sono state diverse le segnalazioni di furti o tentativi andati a vuoto. Lo riferisce il capogruppo di Fratelli d’Italia Centrodestra per Empoli in consiglio comunale, Andrea Poggianti, che insieme al consigliere Gabriele Chiavacci ieri mattina sono andati a parlare direttamente con le vittime.

"Ci hanno segnalato anche un paio di furti in abitazione – racconta Poggianti – E sono entrati pure nel negozio di parrucchiera. In questo caso non è stato rubato nulla, ma è stata comunque rotta una finestra per entrare e uscire. Alcuni residenti – prosegue il capogruppo di Centrodestra – ci hanno mostrato le immagini di alcune telecamere private in cui si vedevano movimenti sospetti: più persone che si aggiravano per le strade del paese".

Al commissariato di polizia nella nottata è arrivata una segnalazione di un residente di via Salaiola che riferiva di aver sorpreso un paio di persone all’interno del proprio giardino. Accortosi della loro presenza ha iniziato a urlare riuscendo a metterle in fuga. "A loro la nostra solidarietà, ma si conferma la nostra ricetta – conclude Poggianti – Empoli merita più sicurezza e cura delle proprie frazioni sempre più teatro di scorribande criminali e d’inciviltà".