Ristori per gli alluvionati: donazione da 50mila euro da Aci

Oggi la firma del protocollo d'intesa in Regione Toscana

Firenze, 27 novembre 2023 - Una donazione pari a 50mila euro a favore delle zone colpite dall’alluvione del 2 novembre. È quella messa a disposizione da Aci attraverso un protocollo siglato stamani dal presidente della Regione, Eugenio Giani, e dal presidente di Aci Firenze, Massimo Ruffilli.

«Voglio ringraziare Aci per questo gesto – ha detto il governatore della Toscana -. In questo momento è molto importante l’impegno di tutti per accelerare e fare prima possibile per tornare alla normalità. La Regione ha aperto un conto corrente bancario per raccogliere donazioni di privati, enti e imprese da destinare alle persone e alle famiglie che hanno più bisogno. La generosità di Aci in questo momento è dunque molto apprezzata».

«Abbiamo deciso di dare una mano in questa terribile tragedia come già avvenne durante l’Alluvione del 1966 – ha spiegato Massimo Ruffilli -. L’Automobile Club ringrazia i suoi 40mila soci che sono quelli che, al di là del nostro bilancio, ci consentono di avere questa cifra a disposizione da devolvere ai territori in sofferenza».

«La volontà di Automobil Club è stare vicino alla popolazione di Firenze e del suo hinterland – ha detto la direttrice generale di Aci Firenze Alessandra Rosa - un tessuto economico da sempre generoso verso Aci». Intanto, prosegue la raccolta della documentazione relativa ai danni, che possono essere indicati attraverso i moduli disponibili al link http://servizi.toscana.it/formulari. Nel fine settimana è stato integrato il modulo B1, aggiungendo la possibilità di censire anche i beni mobili non ricompresi nella vecchia versione. Per questo anche le macchine e i motorini possono ora essere censiti (beni mobili registrati). Per tale tipologia di beni aggiuntivi non è previsto un ristoro ma la loro quantificazione è essenziale per l’interlocuzione con il Governo nazionale.