Via alla bonifica sul Fosso di Fontemarcoli

Dopo la tromba d'aria a Castel San Niccolò, il Consorzio di Bonifica rimuove piante danneggiate per evitare problemi al corso d'acqua e alla linea elettrica, garantendo la sicurezza delle frazioni coinvolte.

Via alla bonifica sul Fosso di Fontemarcoli

Via alla bonifica sul Fosso di Fontemarcoli

CASTEL SAN NICCOLÒ

Dopo la recente tromba d’aria, via le piante che minacciano il corso d’acqua e la linea elettrica. I lavori sono stati attivati dal Consorzio di Bonifica sul Fosso di Fontemarcoli per evitare disagi agli abitanti delle frazioni di Torre e Strada in Casentino. Gli operai si sono trovati di fronte alberi spezzati, divelti, piegati in due dalla forza di una tromba d’aria che qualche tempo fa ha investito l’area. Per evitare che le piante si trasformino in un ostacolo al regolare deflusso delle acque e in un pericolo anche per la vicina linea elettrica, il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno ha programmato un intervento puntuale. L’operazione di rimozione è già cominciata. "Lavoriamo in collaborazione con Enel, che si è adoperata per predisporre quanto necessario a ridurre al minimo i disagi per gli abitanti delle frazioni di Torre e Strada in Casentino – precisa l’ingegner Enrico Righeschi del settore difesa idrogeologica del Consorzio e referente di area per ilCasentino – Prevediamo di completare l’intervento nell’arco di tre giorni. Le lavorazioni sono state programmate per liberare il fosso dalle numerose piante danneggiate da una recente tromba d’aria che, in futuro, potrebbero interferire sulla funzionalità del corso d’acqua e sul corretto funzionamento della linea elettrica. La cittadinanza è stata avvisata tramite cartelli affissi in zona da Enel e siamo al lavoro per limitare al minimo ogni disagio". Lavori inevitabili e che renderanno più sicura tutta la zona anche in futuro.

S.F.