Una mostra dedicata a Guido d’Arezzo

In occasione del millenario della nomina di Teodaldo, una mostra dedicata a Guido d'Arezzo permette di rivivere una pagina fondamentale della storia di Arezzo. Gratuita presso Sala Sant'Ignazio dal 30/12 al 7/1. Curata da Cultura Nuova, organizzata da Fondazione Guido d'Arezzo e Comune di Arezzo.

Una mostra dedicata a Guido d’Arezzo
Una mostra dedicata a Guido d’Arezzo

Apre "La città di Guido". Nella cornice della Sala Sant’Ignazio, una video installazione dedicata a Guido d’Arezzo, da oggi al 7 gennaio. Il millenario della nomina di Teodaldo come vescovo della nostra città, offre lo spunto per l’allestimento di una mostra dedicata a Guido d’Arezzo che permetterà di rivivere una pagina fondamentale della nostra storia. Grazie a Teodaldo, Guido ebbe modo di applicare proprio ad Arezzo una semplice invenzione che di fatto ha consegnato la musica al mondo: la scrittura musicale su rigo. Il progetto, curato da Cecilia Luzzi, intende collegarsi, valorizzandole, alle tradizioni culturali della città, di un passato di cui si è perso traccia e che nell’immaginario collettivo non è più percepito come parte della propria identità culturale, anche per i profondi cambiamenti del tessuto sociale. La mostra il cui allestimento è stato realizzato da Cultura Nuova, è organizzata da Fondazione Guido d’Arezzo e Comune di Arezzo, con il con il contributo del Ministero della Cultura, e sarà visitabile gratuitamente presso la Sala Sant’Ignazio da oggi 30 dicembre al 7 gennaio 2024 con orario 14-19.