Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
4 ago 2022
claudio roselli
Cronaca
4 ago 2022

Stangata al ladro seriale: 13 anni di carcere

Dal 2010 aveva piazzato una raffica di piccoli furti in appartamenti e non solo: il cumulo lo ha portato alla condanna record

4 ago 2022
claudio roselli
Cronaca
Le indagini dei carabinieri hanno portato a identificare il ladro seriale che rubava nelle case
Le indagini dei carabinieri hanno portato a identificare il ladro seriale che rubava nelle case
Le indagini dei carabinieri hanno portato a identificare il ladro seriale che rubava nelle case
Le indagini dei carabinieri hanno portato a identificare il ladro seriale che rubava nelle case
Le indagini dei carabinieri hanno portato a identificare il ladro seriale che rubava nelle case
Le indagini dei carabinieri hanno portato a identificare il ladro seriale che rubava nelle case

di Claudio Roselli

Dal 2010 a oggi, aveva accumulato una serie di denunce per furto e ricettazione. Alla fine, il cumulo di provvedimenti gli costerà un lungo periodo di detenzione, pari a circa 13 anni. Protagonista di questa lunga vicenda è un 40enne italiano residente nella zona di Sansepolcro, che nel pomeriggio di martedì è stato raggiunto e fermato dai carabinieri, i quali hanno eseguito nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Sentenza diventata definitiva e che ha portato all’arresto. Da tempo proseguono le indagini condotte con molta accuratezza dai militari della Compagnia di via del Prucino, in una città spesso falcidiata dai furti in abitazione.

Ladro e ricettatore seriale, l’uomo arrestato? Di certo, è stato individuato quale autore di una decina di episodi che lo hanno chiamato in causa come artefice di varie operazioni: nella maggioranza dei casi, a essere presi di mira erano principalmente gli appartamenti, ma – come già ricordato – è stato più volte pizzicato con beni mobili rubati (o dei quali era venuto in possesso attraverso mosse non legali) come computer, macchine fotografiche, consolle elettroniche per giochi, orologi e gioielli; alcuni degli oggetti appena elencati erano stati ritrovati dai carabinieri nell’abitazione del 40enne.

Non bastasse tutto ciò, sono stati rilevati anche atti falsi dei quali si serviva e illeciti prelievi di denaro effettuati mediante l’utilizzo di carte di credito rubate. In una circostanza, poi, la stessa persona era già stata arrestata proprio per furto di materiali di arredo in un asilo nido della provincia di Perugia, perché il suo raggio di azione non era circoscritto alla sola Sansepolcro, ma si estendeva anche sul versante umbro, fino a raggiungere addirittura Marsciano. Tutti questi episodi sono stati raccolti, riesaminati e riferiti alla magistratura inquirente che - su proposta dei Carabinieri di Sansepolcro - ha riunito i vari fascicoli per poi emettere un provvedimento restrittivo in carcere. Dopo le incombenze di rito, l’uomo è stato accompagnato nella casa circondariale di Perugia, dove dovrà rimanere a lungo per scontare circa 13 anni di reclusione che gli sono stati comminati.

Insomma, tanti reati perpetrati nel tempo, grandi o piccoli, che messi insieme sono costati una pena sostanziosa; l’arresto in questione potrebbe quindi aver risolto anche i dubbi su furti passati che di tanto in tanto si verificavano a Sansepolcro, con la differenza che stavolta non si trattava di bande provenienti da fuori che colpivano fino a quando non sentivano il fiato al collo delle forze dell’ordine.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?