Carabinieri (Foto di archivio)
Carabinieri (Foto di archivio)

Arezzo, 24 gennaio 2020 - Si spoglia in palestra davanti a un gruppo di giovani pallavoliste e, non contento, minaccia anche i carabinieri intervenuti sul posto. Protagonista del gesto un uomo di quarant'anni originario e reisdente nel Valdarno. L'uomo l'altra sera si è introdotto  all’interno del palazzetto dello sport di Bucine dove era in corso una lezione di pallavolo. Approfittando dell’assenza dei genitori e riuscendo temporaneamente a eludere lo sguardo dell'istruttrice, si è calato i pantaloni e gli slip, mostrando i genitali. Una volta scoperto, con grande sconcerto di tutti, l’uomo si è immediatamente rivestito tentando di allontanarsi subito dopo. Sul posto sono arrivati i carabinieri, chiamati urgentemente dai presenti, che hanno fermato l’uomo, già noto alle forse dell'ordinei, che nelle fasi di identificazione ha minacciato i militari. Il quarantenne è stato segnalato all’autorità giudiziaria per atti osceni, nella fattispecie aggravata, per cui la persona, se riconosciuta colpevole con sentenza passata in giudicato, rischia la reclusione da quattro mesi a quattro anni e mezzo, se il fatto è commesso «all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori», se da ciò deriva il pericolo che i minori vi assistano. L'uomo è stasto anche denunciato per minacce a pubblico ufficiale.