San Giovanni. Visite guidate alla mostra di Laetitia Ky in Casa Masaccio

Molte iniziative collaterali alla rassegna dell'artista ivoriana.

L'artista e il sindaco Vadi alla mostra

L'artista e il sindaco Vadi alla mostra

Arezzo, 10 luglio 2024 – In occasione della mostra “L'ambigua avventura” di Laetitia Ky presso Casa Masaccio centro per l'arte contemporanea di San Giovanni, a cura di Alessandro Romanini, sono attive a luglio le iniziative di mediazione rivolte alle diverse tipologie di pubblico, a cura di MUS.E. Sabato 13, 20, 27 luglio 2024 alle ore 17.30 sono in programma le visite guidate per adulti alla mostra dedicata all'artista ivoriana che permetterà di approfondire la sua poetica attraverso una selezione di dipinti, sculture e video. Il percorso ci condurrà lungo le potenti immagini di Laetitia Ky, che con la sua pittura viva e l'intreccio scultoreo dei suoi capelli, tecnica depositaria di culture antiche, ci parla di miti arcaici della sua terra, gruppi etnici di appartenenza e di empowerment femminile . La partecipazione alle visite guidate è gratuita. Venerdì 12 e 19 luglio 2024 alle ore 17.00 per i più piccoli torna il Venerdì dell'arte: un capolavoro sulla testa. I laboratori artistici presso il Museo delle Terre Nuove saranno ispirati alla nuova mostra di Casa Masaccio, dedicata all'artista Laetitia Ky. I bambini attraverso il racconto di storie antiche legate ai capelli potranno scoprire mondi lontani e creare sculture imitando le millenarie acconciature africane. Il primo incontro, venerdì 12 luglio, è con Gli straordinari capelli di Letizia Ky mentre il secondo appuntamento, venerdì 19 luglio, sarà Creiamo una scultura di idee.

I laboratori artistici sono dedicati ai bambini a partire dai 6 anni e hanno un costo di € 3,00 per ciascun appuntamento. Laetitia Ky, l'artista ivoriana di fama internazionale che ha fatto del suo corpo - e nello specifico della sua capigliatura - il suo principale mezzo di espressione. L’artista ha infatti sviluppato un lavoro legato alla “scultura capillare”, con acconciature modellate per trasmettere messaggi non-verbali che prendono ispirazione dalle capigliature delle donne ivoriane dell’epoca pre-coloniale. Laetitia Ky è un'artista poliedrica che indaga diversi campi creativi (dalla fotografia alla pittura, ma anche scrittura e cinema) e che attraverso le sue opere trasmette messaggi di impegno politico e sociale. Nello specifico, l'artista rivendica l'immagine della donna nella società e nell'arte contemporanea, creando opere dedicate all’empowerment femminile. “L’ambigua avventura”, la mostra in questione, è curata da Alessandro Romanini, in collaborazione con la LIS10 Gallery Arezzo-Parigi. Il legame di Laetitia Ky con la Toscana è davvero molto forte, nonostante sia un'artista di fama internazionale.

Non a caso ha rappresentato il suo paese d'origine, la Costa d'Avorio, alla Biennale di Venezia nel 2022, ha vinto l'Orso d'Argento a Berlino per l'interpretazione nel film "Disco Boy" e ha partecipato alla "Ted Conference" ad Atlanta. Ciò che la lega alla nostra regione - oltre agli studi che ha condotto sul Rinascimento, sulla scultura nei territori di Carrara, e lo stretto rapporto con Arezzo - sono le donne che l’hanno ispirata, una tra tutte Carla Lonzi (attivista, saggista, e critica d’arte). Nel 2022, inoltre, Laetitia Ky ha anche ricevuto il prestigioso riconoscimento del Pegaso d'Argento, conferitole dal Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, per il suo impegno per i diritti civili e, in particolare, per i diritti delle donne.